Scuole delle isole siciliane : pronto un dossier per lavorare ad una legge ad hoc

di Angelo Fumuso ( Coordinamento isole siciliane)

Finito il giro di interviste coi presidi delle varie scuole delle Isole Siciliane, ora prepariamo un dossier sulla situazione delle disfunzioni del sistema scolastico nelle isole, propedeutico per gli incontri con parlamentari e commissioni legislative. E’ stato un duro lavoro per incontrarci, per discutere e vagliare problematiche e disfunzioni del sistema scolastico nelle isole, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Il tutto propedeutico per incontri istituzionali per arrivare al varo di normative legislative ad hoc. Da Pantelleria a Lampedusa e Linosa, da Marettimo e Favignana, da Ustica e dalle Isole Eolie ci sono state segnalate disfunzioni e suggerite norme per rimediare e arrivare alla risoluzione.

Ringrazio tutti i presidi dei vari istituti di tutte le isole siciliane, per aver appoggiato questa nostra ricerca e per volere partecipare alla risoluzione di tutte queste problematiche. Bella discussione, questo fine settimana, col professore Provenzano, Preside dell’Istituto Omnicomprensivo di Pantelleria e col Professor Fortunato Di Bartolo, Direttore della Scuola Elementare di Pantelleria. Con queste due ultime interviste, abbiamo finito il giro coi vari presidi delle Scuole delle Isole Siciliane. Il tema delle nostre discussioni ha riguardato le disfunzioni delle scuole nelle isole siciliane in particolare, ma si potrebbe dire delle Isole italiane in generale. Oggi parlando col dottor Ezio Fazio, direttore dell’Ospedale Nagar di Pantelleria e dirigente Asp, abbiamo scoperto la perfetta sovrapposizione della problematica: la carenza delle figure dei Medici e degli insegnanti nelle isole.

Abbiamo un grosso problema di attrattività in questi due campi delle figure delle due professioni: medici è insegnanti. Accettano subito il posto o la designazione, che poi, resisi conto delle problematiche delle Isole, rifiutano. Bisogna cercare mezzi e norme per attrarre queste due figure! Ma forse sarebbe da estendere a tutto il comparto dell’amministrazione statale. Problemi economici, problemi di normative sono alla base di questa scarsa attrattività. Il Professor Di Bartolo, ci raccontava che finalmente oggi è riuscito a coprire un posto vacante, scendendo la graduatoria fino al centocinquantesimo posto, grazie ad un insegnante locale . Ma ringrazio anche, cominciando dal basso, il Prof. Franco Pavia Preside in pensione dell’Istituto Omnicomprensivo di Pantelleria, il dr Giuseppe Nicolini di Lampedusa, la Prof.ssa Linda Guarino di Favignana e Marettimo, Leonardo Cannilia di Ustica, la Prof.ssa Mirella Fanti di Lipari. Ringrazio soprattutto la Prof.ssa Liliana Modica responsabile regionale di Italia Viva per la scuola, per l’aiuto, i suggerimenti e il coordinamento.

Ora incominciamo a preparare un dossier per raccontare queste disfunzioni e per riunire tutti i suggerimenti che ci sono arrivati, per la risoluzione delle problematiche. Il tutto, ripeto, propedeutico ad incontri con parlamentari e commissioni, per far sì che si arrivi ad emanare dei provvedimenti legislativi ad hoc. Il comitato delle Isole, con tutti i suoi componenti, ha deciso di portare avanti questa battaglia, perché riteniamo il diritto allo studio uno dei pilastri fondamentali della vita nelle nostre isole. Ci stiamo impegnando anche in altre battaglie è presto vi informeremo .