Orto : maggiori entrate dalla tassa di sbarco di € 1,50

Il vicesindaco annuncia controlli anti-evasione . Gli introiti basterebbero per chiudere il bilancio 2014

il vicesindaco Gaetano Orto
il vicesindaco Gaetano Orto

Lipari- “ Quella di Subba – osserva- è la giusta raccomandazione che un dirigente deve fare ma noi la strada ce l’abbiamo già tracciata”. Così il vicesindaco con delega al bilancio e finanze, Gaetano Orto, di fronte agli avvisi mensili del responsabile del settore economico e finanziario per le spese della gestione del servizio dei rifiuti superiori a quelle del 2013 quando dovevano essere inferiori e che fanno temere lo sforamento della copertira finanziaria.

Innanzitutto -spiega Orto- vorrei ricordare che per quanto riguarda l’evasione fiscale, il 2013 si è chiuso con avvisi di riscossione per un milione 200 mila euro, non contestati per somme, dunque, pienamente esigibili. Appena rientreranno al lavoro le unità ex Pumex gli accertamenti riprenderanno come e, possibilmente, meglio di prima.

Vorrei anche ricordare che, impresa non facile, dopo l’operazione di recupero dell’anno scorso che ha fruttato complessivamente 600 mila euro a fronte dei 400 previsti, quindi oltre le previsioni, con blitz agli imbarchi e non solo, abbiamo praticamente riportato alla normalità i versamenti mensili della tassa di sbarco di 1,50 € da parte delle compagnie di trasporto marittimo. Ovviamente i controlli proseguiranno nel corso dell’estate.

Ritengo che solo con la corretta corresponsione della tassa attualmente in vigore i benefici per le casse dell’ente saranno tangibili e chiuderemo il bilancio 2014 ; se poi il Governo Renzi l’aumenterà avremo tanto di guadagnato per fare tante altre cose.”