E La Cava tornò da Nuccio Russo…

Art.1 boccia l’operato dell’Amministrazione Giorgianni e continua a fare propaganda strizzando l’occhio al M5S mentre il suo consigliere comunale di riferimento, Busacca, a meno di smentite, resta di tutt’altro avviso. Frattanto le vie della politica riportano il presidente La Cava da chi lo aveva politicamente bastonato…

Comunicato Art.1

Si è tenuta sabato pomeriggio l’assemblea del movimento Art.1 Autonomia e Libertà alla presenza di molti simpatizzanti. Dal confronto, all’unanimità, si è bocciata l’attività svolta in questi 4 anni dalla amministrazione Giorgianni.

Si è ritenuta del tutto insufficiente la gestione dell’emergenza acqua, mediocre l’azione per il miglioramento dei trasporti terrestri e marittimi, scarso l’impegno per la risoluzione del problema rifiuti, inesistente l’interesse per la realizzazione di un porto che restituisca finalmente sicurezza ai cittadini e certezze agli operatori turistici, peggiorato il problema della sicurezza nel territorio, privo di interesse l’impegno per il mantenimento del punto nascita, nulla la volontà di creare nuova occupazione, pessima la gestione della vertenza Pumex, inefficace l’opera di sburocratizzazione della macchina amministrativa, inesistente nella definizione di iniziative a difesa dei soggetti meno abbienti, dei diversamente abili e delle donne in stato di difficoltà accertata.

Queste ed altre criticità hanno determinato il definitivo allontanamento del movimento Art.1 dall’amministrazione Giorgianni.

sergio costanzomassaggio 1

Noi, ha affermato con forza il presidente La Cava, dobbiamo concentrare tutte le nostre energie per convincere la gente che è ancora possibile sognare un comune virtuoso, un comune nel quale la differenziata è vista come risorsa e non come problema da risolvere,i trasporti diventano parte integrante di una programmazione che deve tutelare tutte le categorie, il problema del porto sia finalmente affrontato e definito in tempi certi, le peculiarità e le tradizioni popolari vengano definitivamente valorizzate, la green economy non sia considerata una parolaccia ma un modello da imitare, l’idea di giustizia sociale consenta ai meno fortunati di avere pari dignità ed è per tale motivo che bisogna accelerare i tempi e chiedere al consigliere di Art.1 di predisporre una delibera di indirizzo per introdurre fin da subito il reddito di cittadinanza.

A margine della riunione il presidente ha avuto un incontro con il rag. Nuccio Russo che ha manifestato grande interesse sulla proposta avanzata da La Cava.

Art.1