Donna di Mistretta partorisce in una piazzola autostradale ma il piccolo prematuro muore, convocato il Consiglio comunale

Seduta straordinaria del Consiglio comunale a Mistretta dopo la morte del neonato sull’autostrada A20, partorito da una donna del posto in una piazzuola perchè non è riuscita a raggiungere in tempo l’ospedale di Patti, a 100 km di distanza.

La donna, 37 anni, era stata aiutata dal suo compagno e da alcuni operai dell’Anas ma le condizioni del piccolo sono peggiorate e nonostante i soccorsi dal personale del presidio antincendio autostradale e poi del 118 non c’è stato nulla da fare.

Il neonato, prematuro, è morto in ambulanza. Alla seduta del Consiglio comunale sono stati invitati a partecipare i sindaci dei Nebrodi occidentali per stabilire le iniziative da intraprendere.

A Mistretta, da tempo, non c’è più il reparto di ostetricia che è stato smantellato e non c’è più il Punto Nascita. In quest’ultimo caso proprio come a Lipari dove, in caso di emergenza, come già accaduto , se va bene si riesce ancora a partorire in ospedale o sull’elicottero…