Vulcano ha le sue ” sentinelle junior “

guardiani vulcano

COMUNICATO STAMPA

Vulcano – Il 25 maggio distintivi di “Guardiani dell’Isola” a 40 alunni. E poi tutti sulla nave – scuola della Marina Militare per una lezione sulla navigazione a vela

Si conclude il 25 maggio il primo anno di “Delfini guardiani” dell’associazione ambientalista Marevivo. Grazie al progetto gli alunni dell’isola di Vulcano sono stati formati per diventare “sentinelle junior” dell’ambiente del proprio territorio. Dopo aver ricevuto il prestigioso distintivo di “Guardiani dell’Isola”, i bambini saliranno sulla nave – scuola della Marina Militare per una lezione sulla navigazione a vela insieme a comandante ed equipaggio.

Distintivi in arrivo per 40 alunni dell’isola di Vulcano, nelle Eolie. Dopo aver partecipato, durante l’anno scolastico che sta per chiudersi, all’innovativo percorso triennale di educazione ambientale “Delfini Guardiani”, il 25 maggio riceveranno il titolo di “Guardiani dell’Isola”. Con questo distintivo potranno presentarsi al Comune e alla Capitaneria di Porto per segnalare problematiche di tipo ambientale. Il tutto senza la necessità di essere accompagnati da adulti poiché, dopo mesi di lezioni e di lavoro dentro e fuori le aule, hanno ormai acquisito i saperi necessari per poter tenere sotto controllo il proprio territorio. Le sentinelle junior dell’istituto comprensivo Santa Lucia (Vulcano) sono state preparate dall’associazione ambientalista Marevivo con il contributo di “Mari del Sud Eco-Resort & Village”. Coinvolte nel progetto “Delfini guardiani”, a partire da febbraio, sei classi delle scuole primarie e secondarie di Vulcano (la terza, quarta e quinta classe della primaria e tutte le classi della secondaria di primo grado). Lo stesso percorso è stato seguito dai loro compagni di Giglio, Capri, Ischia, Ponza, Ventotene, Lampedusa, Linosa e dell’Arcipelago Maddalena.sentinelle vulcano 1

Numerose le attività svolte all’aperto ed immersi nella natura incontaminata dell’isola: ricognizioni in spiaggia, sea-watching, lezioni con artigiani e pescatori locali per scoprire i segreti di un mondo spesso sconosciuto dentro le aule della scuola. Ma anche escursioni per ammirare le rocce e la flora mediterranea del proprio paesaggio e passeggiate tra i sentieri dell’isola insieme ai biologi di Marevivo. E poi ancora lo studio delle piante e delle caratteristiche che assumono per sopravvivere ad un ambiente fortemente influenzato dall’esistenza del vulcano. Infine, tappa anche alle spiaggia di sabbie nere e acque calde, peculiarità del territorio.

L’ultima lezione, sempre il 25 maggio, porterà i neo “Delfini Guardiani” a bordo della nave-scuola a vela della Marina Militare. Da lì gli alunni potranno osservare i vari tipi di costa ed apprendere, insieme al comandante e al suo equipaggio, i fondamenti della navigazione a vela.

«L’esperienza dei “Delfini Guardiani” sta creando un vero e proprio network per la tutela ambientale – dice Rosalba Giugni, presidente di Marevivo – Solo una coscienza diffusa, che parta proprio dai più giovani, può provocare un cambiamento di rotta, indispensabile per proteggere un territorio tanto prezioso e fragile come le piccole isole del nostro Paese»

“Con il nostro Resort “Mari del Sud”, progettato nel rispetto dell’ambiente e dell’ecosostenibilità, abbiamo voluto sostenere il Progetto “Delfini Guardiani” dell’associazione Marevivo con cui condividiamo l’intento di valorizzare cultura ed esperienze locali in un contesto ecologico di difesa dell’ambiente” spiega Federica Barbaro, imprenditrice e manager della struttura.