Giacomantonio : nuovo edificio San Calogero sul vecchio

Riceviamo da Michele Giacomantonio e pubblichiamo

Come Giacomo Biviano. anch’ io sono molto dubbioso che l’edificio di San Calogero possa vendersi. Anche se non dovessimo considerarlo di valore storico e culturale perché il vecchio edificio fu inopinatamente distrutto e questo realizzato ex novo. Infatti non so se possa essere completamente separato dal condotto di adduzione alla storica sorgente perché, se ricordo bene, questa passa dallo scantinato dell’edificio prima di raggiungere la tholos e la manutenzione della condotta richiede la possibilità di accesso dall’edificio.

Inoltre , ma questo è il meno, andrebbe murata la porta che conduce alla tholos, ed agli altri ruderi che si trovano nei dintorni. Il problema è: che senso hanno queste strutture di grande valore storico e archeologico (tholos , piscina romana, e altri ruderi) senza un edificio d’appoggio? Infine, anche se è vero che l’edificio è stato ricostruito ex novo esso però è sul posto dove era il vecchio e copre probabilmente strutture di grande significato culturale