D’Alia (Udc): ultimatum a Crocetta

Il ministro Giampiero D'Alia
Il ministro Giampiero D’Alia

«Il complottismo è una malattia culturale che distorce la percezione della realtà mentre dà l’impressione di poterla finalmente dominare. Ora Crocetta ha due strade: o mi denuncia per attentato alla Costituzione o si mette a lavorare seriamente assieme a noi per la Sicilia. O facciamo questo patto o andiamo subito a votare. Il resto sono chiacchiere inutili».

Il presidente nazionale dell’Udc Gianpiero D’Alia, mette un punto fermo alle polemiche tra il suo partito e il governatore, dopo l’approvazione della Finanziaria-ter che ha certificato la dissoluzione della maggioranza. Una risposta a Crocetta che aveva sostenuto che «se si vuole fare politica dei doppi forni, governare e fare opposizione, si sappia con chiarezza che io lo ritengo un gioco sleale e chi non ci sta prenda le conseguenti decisioni. Ma non si parli di commissariamento perché se ancora si continuerà a farlo, farò un esposto alla Procura della Repubblica per tentativo di attentato alla Costituzione ».