Coordinamento siti Unesco: “no a delegati da spartizione cencelliana”

Comunicato

A proposito del Coordinamento Unesco dei comuni Siciliani la cui riunione si è tenuta venerdì 11 aprile 2014 a Palazzo degli Elefanti a Catania, e nella quale é stato deciso che presto il Coordinamento avrà la sua sede nello storico Palazzo Tezzano a Catania dove i Comuni che hanno firmato il protocollo avrannola disponibilità di spazi per iniziative di vario genere e che, inoltre, ogni comune che ricade nei siti UNESCO, designerà nei prossimi giorni, un rappresentante che farà parte del Comitato Esecutivo, crediamo che i delegati non debbano essere frutto di logiche dei partiti ma individuati sulla scorta di una pubblica selezione per meriti, competenza e libertà e, innanzitutto, frutto di una scelta condivisa.

Auspichiamo che i sindaci dei comuni UNESCO raccolgano questo suggerimento per evitare l’ennesima spartizione cencelliana.

Dott.ssa Patrizia Biagi

Portavoce