A Lipari le prime attività commerciali certificate plastic free

Si conclude con successo la Campagna di Oceanic Global e Marevivo realizzata con il sostegno della Aeolian
Islands Preservation Foundation e il patrocinio del Comune di Lipari

(Comunicato Marevivo) Avviata ad inizio anno per supportare le imprese del settore turistico nel percorso di eliminazione della plastica usa e getta e di adozione di pratiche sostenibili, la campagna “The Oceanic Standard (ora rinominato The Blue Standard): Soluzioni Plastic Free per il settore dell’ospitalità a Lipari e Panarea” ha ottenuto un primo importante successo. Sono infatti 12 le attività commerciali di Lipari che da oggi potranno esporre il certificato rilasciato da Oceanic Global che attesta l’impegno concreto nella lotta contro la plastica usa e getta.


Diversi sono stati gli imprenditori del settore dell’ospitalità di Lipari-isola pilota della campagna con Panarea che, supportati dagli incaricati Pippo Manera e Mia Caleca, hanno voluto aderire all’iniziativa accettando una
sfida complessa anche in un momento molto difficile come quello che stiamo vivendo.

Eliminare la plastica usa e getta, ultimare le scorte di magazzino, optare quanto più possibile per materiali riutilizzabili, organizzare acquisti di gruppo per materiali compostabili, queste sono alcune delle azioni programmate o intraprese da bar, ristoranti, stabilimenti balneari che hanno deciso di orientare anche le proprie scelte commerciali a favore della tutela dell’ambiente, superando non poche criticità.

Ecco le attività che per prime potranno esporre i certificati: La Bitta – che ha portato a termine il processo di
eliminazione totale della plastica usa e getta e pertanto è riconosciuta Plastic Free – Avant Garde, Chicco
Tosto, Da Francesco, Dolce e Salato, Eden Bar, F.lli D’Ambra, La Precchia, Pesaresi, Piccolo Bar, La Terrazza
sul Mare, White Beach, tutte impegnate a raggiungere il medesimo obiettivo.

Inoltre, la Flash Service di Lipari ha dato la sua piena disponibilità ad attivare sull’isola un “centro di smistamento” di prodotti biodegradabili e compostabili idonei e certificati dove le attività locali potranno andare a rifornirsi ed anche effettuare ordini collettivi con l’obiettivo di ridurre i costi.

È un onore poter supportare progetti che abbiano come obiettivo trasformare le nostre isole Plastic-free, dichiara Anita Motta, Direttrice della Fondazione AIPF. Questo progetto ci ha finalmente dato una visione trasparente di quale sia lo stato, al momento, dei problemi pratici che le attività riscontrano giorno dopo giorno e cosa bisogna fare per agevolare il terreno a tutti coloro che non hanno le forze per poter affrontare questo cambiamento. Ci auguriamo che sia l’inizio di un percorso che porti noi tutti noi ad avere uno stile di vita più sostenibile.”

“Una grandissima soddisfazione vedere sulle vetrine questi certificati che attestano l’impegno di imprenditori che hanno ben compreso che, oggi più che mai, non si può più prescindere da un sistema di produzione e consumo più sano e sostenibile – dichiara Laura Gentile, Project Manager Marevivo. Mi auguro che questo progetto possa contribuire a richiamare l’attenzione di tutta la comunità isolana su quanto sia fattibile, ed anche sempre più anche urgente, adottare nuovi stili di vita e di business per proteggere il pianeta e gli ecosistemi dalle minacce causate dalle azioni irresponsabili dell’uomo” “Oceanic Global è onorata di lanciare il suo Blue Standard nelle destinazioni turistiche delle isole di Lipari e Panarea e di aver lavorato con Marevivo e l’Aeolian Islands Preservation Fund per creare risorse a misura della comunità locale – dichiara Cassia Patel, Direttrice del Programma Oceanic Global. Nonostante le sfide che
l’industria del turismo sta affrontando da quest’ultimo anno a causa delle chiusure e restrizioni di viaggio,
queste organizzazioni e imprese si stanno facendo avanti come veri artefici del cambiamento e campioni della
sostenibilità, dimostrando il potere della collaborazione per cambiare in meglio, nella consapevolezza che è
possibile soddisfare sia il business che le esigenze ambientali”.

Oceanic Global e Marevivo hanno sviluppato nel tempo, nell’ambito delle rispettive mission, percorsi rivolti al settore del turismo (bar, hotel, B&B, ristoranti, lidi balneari) con l’obiettivo di aiutare gli imprenditori nella transizione verso l’eliminazione della plastica monouso fornendo linee guida che facilitino il processo di cambiamento. Queste Associazioni condividono i medesimi valori per quanto riguarda l’importanza di proteggere e conservare le risorse oltre che sensibilizzare i cittadini sul tema rifiuti con particolare attenzione all’impatto della plastica usa e getta sull’ambiente.