Sanità, il direttore del Distretto oltre le strumentalizzazioni su bombole e ambulanza

Nota del dott. Bruno Natale : “mancano le bombole non l’ossigeno, vanno riconsegnate alle farmacie

EGREGIO DIRETTORE,

Il dott. Bruno Natale

LE SCRIVO NELLA CONSUETA FATTIVA COLLABORAZIONE CHE HA CONTRADDISTINO QUESTI MIEI 4 ANNI DI SERVIZIO PRESSO IL DISTRETTO DI LIPARI,UNA INTERLOCUZIONE SEMPRE TESA A MIGLIORARE I SERVIZI DEL DISTRETTO, METTENDO AL CENTRO LE PROBLEMATICHE DELL’UTENZA, ANCHE DEL SINGOLO UTENTE, TRATTATO SEMPRE COME FULCRO DEL SISTEMA E COME OBIETTIVO PRINCIPALE DEL MIO LAVORO, DA SERVITORE DELLO STATO, PAGATO PER QUESTO. 

NEI MIEI CONFRONTI, SULLA PROBLEMATICA DELL’OSSIGENO E SULLA NUOVA AMBULANZA FORNITA ALL’ISOLA DI LIPARI DA PARTE DELLA ASP DI MESSINA, E’ GIUNTO UN ATTACCO STRUMENTALE ANONIMO, NON CREDO DA PARTE DELL’UTENZA EOLIANA CON LA QUALE MI PREGIO DI AVER INSTAURATO UN OTTIMO RAPPORTO DI RISPETTO E DISPONIBILITA’. 

VOGLIO PRECISARE CHE LA PROBLEMATICA DELL’OSSIGENO DEL FINE SETTIMANA SCORSO, SI STA VERIFICANDO SU SCALA NAZIONALE E RIGUARDA LA FORNITURA DELLE BOMBOLE DI OSSIGENO GASSOSO ALLE FARMACIE ESTERNE, PROBLEMATICA NON CERTO DI COMPETENZA DEL SOTTOSCRITTO MA SULLA QUALE COMUNQUE, TRATTANDOSI DI UN’ISOLA CON TUTTE LE DIFFICOLTA’ LOGISTICHE CHE QUESTO COMPORTA, MI SONO ATTIVATO IN MODO PROPOSITIVO PER EVIDENZIARE IL PROBLEMA. 

LA DIREZIONE AZIENDALE ASP IN COLLABORAZIONE CON L’ASSESSORATO REGIONALE ALLA SALUTE, SI E’ IMMEDIATAMENTE ATTIVATA E GIA’ DAL LUNEDI’ E’ STATA EMANATA UNA CIRCOLARE A VOI TRASMESSA ,CHE DA SUBITO RISOLVEVA IL PROBLEMA DEI PAZIENTI COVD POSITIVI I QUALI POTRANNO APPROVVIGIONARSI DIRETTAMENTE DI OSSIGENO LIQUIDO NELLE FARMACIE LOCALI, FORNITO COMPLETO DI BOMBOLE DA PARTE DI DITTE CONVENZIONATE, DIETRO PRESCRIZIONE DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE O DELL’USCA. 

PRECISO ALTRESI, CHE TUTTE LE CONTINUITA’ ASSISTENZIALI DEL DISTRETTO COMPRESO TUTTE LE ISOLE MINORI, SONO REGOLARMENTE APPROVVIGIONATE E NON HANNO PROBLEMI DI CARENZA DI QUESTO PREZIOSO FARMACO E COMUNQUE CI SIAMO ATTIVATI ANCHE PER POTENZIARE LA GIACENZA PER EVENTUALI FUTURE DIFFICOLTA’, CHE SPERIAMO NON SI VERIFICHINO MAI.

APPROFITTO COMUNQUE PER LANCIARE UN ACCORATO APPELLO ALL’UTENZA EOLIANA PER LA RICONSEGNA ALLE FARMACIE LOCALI DI BOMBOLE DI OSSIGENO MOMENTANEAMENTE INUTILIZZATE PERCHE’ IL PROBLEMA SONO LE BOMBOLE E NON L’OSSIGENO, LA CUI FORNITURA NON E’ UNA DIFFICOLTA’. 

SULLA QUESTIONE AMBULANZA SPECIFICO CHE LA STESSA NON É’ STATA ASSEGNATA AL DISTRETTO DI LIPARI E CHE NESSUNA COMPETENZA HA IL DISTRETTO SULL’ UTILIZZO DEL MEZZO. 

A QUESTO PROPOSITO CREDO SIA IN CORSO DA PARTE DELLAZIENDA E DELL’ASSESSORATO ALLA SALUTE UN PROCESSO DI UTILIZZO STABILE DELL’AMBULANZA CON IL MECCANISMO DELL’ECCEDENZA 118 UTILIZZATO GIA’ A VULCANO CON I VOLONTARI FORMATI DELLA CROCE ROSSA ITALIANA. 

QUANTO SOPRA PER SGOMBERARE IL CAMPO DA EQUIVOCI E RESTANDO SEMPRE A DISPOSIZIONE PER LA RISOLUZIONE DEI PROBLEMI DI SALUTE DEGLI EOLIANI DI COMPETENZA DEL DISTRETTO DI LIPARI, CON L’IMPEGNO E LA DISPONIBILITA’ DI SEMPRE. 

CORDIALI SALUTI

Bruno Natale