Ospedale, l’Amministrazione : si attenda ancora qualche giorno per vedere provvedimenti assunti

All'ospedale la protesta prosegue

L’incontro di stasera e la prudenza del Sindaco

Appresa dagli organi di stampa e da diversi post su Facebook di una riunione con i comitati cittadini e la popolazione, si intende ribadire la nostra posizione sulla situazione inerente l’Ospedale di Lipari; una posizione già espressa anche in ogni momento nel quale l’Amministrazione ha affiancato l’ azione di protesta che ha visto i cittadini protagonisti della presentazione delle istanze per un adeguato servizio sanitario, da troppo tempo rappresentate e non soddisfatte.

Alla luce degli ultimi accadimenti, dei momenti di confronto con la cittadinanza e con il comitato, degli incontri istituzionali avuti con l’Assessore alla Salute Ruggero Razza, con la Commissione VI dell’ARS e con il Dirigente Generale dell’ASP Messina Dott. La Paglia, riteniamo apprezzabili le determinazioni immediate poste in essere nei giorni scorsi e, tra questi, la delibera per il contributo partorienti, il bando unico per il personale della Aziende Sanitarie Siciliane che voglia prestare servizio presso gli ospedali delle isole minori della Sicilia, l’avviso pubblico per formulare graduatorie per incarichi di dirigenti medici di diverse specializzazioni per il P.O. di Lipari e per il P.O. di Pantelleria e le convenzioni con l’A.O. Papardo.

Tuttavia, in questo momento, ci pare prematuro fare valutazioni in merito sia perché rimaniamo in attesa di ulteriori e consistenti provvedimenti e iniziative, ma soprattutto perché siamo più interessati agli esiti di tali procedure, ovvero che quelle intraprese siano le strade efficaci per fornire al nostro Presidio Ospedaliero la giusta dotazione organica di medici, infermieri e sanitari.

Siamo soddisfatti dell’avvio di iniziative positive ma oggi siamo ancora in una fase transitoria, di attesa, e considereremo notizie positive solo i risultati concreti ottenuti,su cui abbiamo tutta l’intenzione di restare vigili e insistenti, partecipi alle determinazioni del comitato e dei cittadini, poiché diverse volte, in passato, abbiamo assistito a bandi andati deserti, trasferimenti dei medici in servizio, ecc…

Rammentiamo che le richieste considerate più urgenti presentate dall’Amministrazione, unitamente ai Sindaci dei tre Comuni di Salina, già da tempo richieste e coerenti con le richieste dei comitati e dei cittadini sono state

– Immediato rispetto e applicazione della Rete Ospedaliera e della Pianta organica afferente l’Atto Aziendale approvato con D.A. 112/2020 per una proporzionata dotazione di personale medico, infermieristico e ausiliario, necessaria a garantire i giusti livelli essenziali di assistenza per la cittadinanza e l’utenza (considerati i flussi turistici importanti nel periodo estivo) e una corretta turnazione del personale in servizio.

– Avvio delle procedure in capo all’Assessorato Regionale alla Salute per la richiesta di deroga alla vigente normativa per la riattivazione del punto nascita presso l’Ospedale di Lipari, opportunamente dotato delle necessarie professionalità e delle occorrenti dotazioni strumentali.

– Potenziamento dei mezzi di soccorso del 118 e potenziamento nei Punti di Continuità Assistenziale (ex Guardie Mediche) su tutte le isole rispetto alla effettiva capacità di soccorso in emergenza/urgenza, prevedendo un significativo incremento di personale e una adeguata disponibilità di strumentazioni e mezzi ovvero di attività di formazione ad hoc del personale medico abilitandolo al soccorso.

– Attivazione di tutte le forme previste dalle vigenti normative in materia (convenzioni, progetti ecc..) per il rafforzamento dei servizi ospedalieri affinché raggiungano quegli adeguati livelli di assistenza indispensabili per il nostro territorio ma anche a incremento dei servizi attualmente presenti quali, a titolo esemplificativo, azioni che consentano di poter effettuare le terapie oncologiche in loco, uno sportello SERT – Servizio per le tossicodipendenze, ecc…

Per questo non riteniamo di dover esprimere oggi alcun tipo giudizio sull’operato dell’ASP e dell’Assessorato ma consideriamo più opportuno attendere ancora qualche giorno così da avere il quadro completo delle azioni e dei provvedimenti assunti e che ci aspettiamo saranno assunti al più presto.

Riteniamo utile posticipare di qualche giorno un confronto con la cittadinanza e i comitati, a cui con questo comunicato esprimiamo ancora una volta vicinanza e non solo ci dichiariamo disponibili ma lo riteniamo doveroso, questo anche sentiti i Consiglieri Comunali e il Vice Presidente del Consiglio, che hanno partecipato con noi all’incontro con l’ Assessore Razza.

L’Amministrazione Comunale