Lipari, verso le elezioni : il centrosinistra spaccato favorisce il centrodestra

Lipari, verso le elezioni : centrosinistra spaccato favorisce centrodestra
L’Ing. Emanuele Carnevale


L’ing. Emanuele Carnevale, che questa mattina ha incontrato amici e simpatizzanti nel suo hotel, vuol sentire com’è la temperatura e non ufficializza ancora la sua candidatura a Sindaco di Lipari. La bella giornata e la buona affluenza rappresentano, comunque, un prologo , se non altro, di buon auspicio. Allo stato attuale, oggi si certifica quanto era nell’aria da tempo: cioè, la spaccatura del centrosinistra liparese, a prescindere dalle liste civiche che si presenteranno.
E’ la fine del vecchio asse tra centristi e sinistra Pd con due candidati a primo cittadino quali Gaetano Orto e Riccardo Gullo e uno sempre più probabile come , appunto, Emanuele Carnevale.

Quello che sembrava potesse accadere nella destra, segnatamente a Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia non è ,però, accaduto e difficilmente a questo punto, se lo scenario resterà lo stesso, accadrà .

Va, infatti, ricordato che Mariano Bruno, Annarita Gugliotta e Chiara Giorgianni erano indicati come candidati a Sindaco. Ma i tre hanno messo da parte le , seppur legittime velleità, facendo un saggio passo indietro. Si sono, quindi, seduti a un tavolo con i rispettivi gruppi, per iniziare a costruire un programma e per arrivare a un candidato comune. Di spessore e con credibilità.

Lo spaccato sociopolitico del nostro territorio non sorprende; sia in ambito prettamente politico che associativo, per un verso o per un altro, manca l’unità o il dialogo costruttivo e progettuale per larghe intese.

Il gruppo di destra o del centrodestra locale e l’opposizione consiliare, a questo punto hanno una grande occasione per poter vincere le elezioni, a meno di colpi di testa che comunque vanno sempre messi in conto.

Certo, la strada è lunga, mancano ancora sei mesi e può succedere di tutto. E , ovviamente, non ci sorprenderebbe neanche che, nel centrosinistra, qualcuno alla fine faccia un passo indietro.