Giorgianni attacca i social: campagna falsa e denigratoria

marco giorgianni

Sanità e strumentalizzazioni, il Sindaco chiarisce: nessuna rassegnazione ma richiesta di servizi sanitari adeguati

Questo comunicato si rende necessario per ribadire la posizione dell’Amministrazione sulla sanità nelle Isole Eolie. Il chiarimento è dovuto per smentire avventurieri della notizia che sui social propongono una campagna falsa e denigratoria, interpretando strumentalmente ed a proprio piacimento fatti e dichiarazioni senza la minima verifica, che non corrispondono alla realtà. L’Amministrazione, e il Sindaco in particolare sta operando con forza e determinazione e senza il minimo cenno di rassegnazione all’interno delle Istituzioni per chiedere alla Regione un piano complessivo d’investimento, necessario ad assicurare a tutti i cittadini un livello di servizio sanitario adeguato.

Tali richieste che non hanno mai escluso il percorso nascita, non possono però limitarsi ad esso, ma si devono porre anche come obbiettivo le prestazioni di servizi sanitari adeguati anche in altri settori prestati sia dall’ospedale di Lipari che dai presidi sanitari delle isole minori. E’ di tutta evidenza l’azione, che da mesi l’Amministrazione di concerto con il Consiglio Comunale sta conducendo, anche con atti ed incontri formali presso le istituzioni regionali che sono facilmente documentabili. Non si può certamente interpretare tale determinata azione travisando trenta secondi d’intervista che al dire il vero era ben più articolata.

Non posso non ribadire comunque le mie convinzioni, tra l’altro espresse e verbalizzate in ogni sede, sia in Consiglio Comunale che nell’audizione della Commissione Parlamentare competente, dove con forza e determinazione ho sostenuto “se una possibilità di deroga per il punto nascita esiste questa la merita prima di qualunque altro territorio l’ospedale di Lipari, per le sue particolarità geografiche e non solo, ma tale eventuale deroga (già bocciata due volte, ed entrambi volte richieste all’Assessorato da questa Amministrazione) deve avvenire a condizione che alle nostre concittadine sia assicurato un livello di sicurezza indiscutibile”. Questa precisazione non è certo dovuta ad alcuna rassegnazione di sorta ma alla consapevolezza che ognuno di noi nell’espletamento del proprio ruolo prima di ogni altra cosa deve rispondere alla propria coscienza, e per coscienza io non credo si possa rinunciare alla sicurezza.

Un ultima considerazione meritano alcune frasi lette nei social, che tentano una inqualificabile strumentalizzazione della mia posizione, collegando il tema del punto nascita di Lipari all’ultimo luttuoso evento che ha colpito tutti noi e per cui l’Amministrazione tenta di svolgere un ruolo di sostegno ed aiuto nei confronti della famiglia colpita, ma che nulla ha a che fare, per come oggettivamente si sono verificati i fatti, con la tematica in argomento. Mi auguro che questo comunicato sia utile per ristabilire la verità e confortare anche chi, in buona fede, ha male interpretato le mie dichiarazioni, mentre resto convinto che, purtroppo alcune di questi interventi non siano né in buona fede, né meritino da parte mia alcuna considerazione.

Il Sindaco di Lipari

Marco Giorgianni