Filicudi, acqua : dipendente Belmar segnala al Sindaco il suo licenziamento

Riceviamo e pubblichiamo

Buongiorno signor Sindaco

sono Cannistrà Francesco, prima dipendente Geomar, oggi dipendente della ditta Belmar. Ho ricevuto questa mattina una telefonata dal titolare della ditta ricordandomi che oggi mi scade il contratto di assunzione e che non può rinnovare per mancanza di fondi, poiché gli hanno chiuso i cantieri edili. Mi ha detto pure che hanno fatto una proroga, per i tempi di chiusura.

Adesso io non capisco e quindi mi chiedo visto che io è da tanto tempo che faccio questo servizio e ho i giusti requisiti, non ho recato nessun danno all’azienda e cmq sono passato con la Belmar dopo una telefonata fatta dal signor Bellino, visto anche il periodo fortemente critico per la pandemia che c’è e che il presidente del consiglio ha detto di non fare licenziamenti, mi chiedo del perché dopo tutto questo devo essere LICENZIATO e cosa c’entrano i cantieri edili con l’acquedotto.

Penso che se una azienda si prende un impegno di gestire un servizio è consapevole delle proprie capacità economiche e deve essere in condizione di poter andare avanti come ha fatto in tutti questi anni la Geomar. In questo brutto momento mette in difficoltà me e la mia famiglia.

Aggiungo che già da qualche giorno mandava qua un ragazzo da Lipari per farsi spiegare come funzionava la distribuzione a Filicudi, anche lui ex dipendente Geomar e che cmq è stato assunto una settimana circa dopo di me, mi affido a lei per una soluzione, grazie