Santa Marina : ok a riduzione Imu per stimolare locazioni annuali

(Comunicato) Importanti decisioni sono state approvate dal Consiglio Comunale di Santa Marina Salina durante la seduta del 24 marzo 2021 in tema di riduzione dei tributi locali su proposta della Giunta Municipale.

Con deliberazione n. 3/2021 infatti, il Civico Consesso, riunitosi in modalità telematica, ha deliberato l’approvazione del nuovo regolamento dell’imposta municipale propria (IMU), le cui maggiori novità consistono appunto nella previsione dell’abbattimento della base imponibile di tale tributo per alcune fattispecie, prevista in misura del 25% nel caso di affitto a canone concordato, del 30% per le abitazioni locate con contratto annuale e non stagionale a seguito di comprovato utilizzo, giungendo al 50% nel caso di fabbricati di interesse storico, fabbricati inagibili e unità immobiliari concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti di primo grado che la utilizzano come abitazione principale e che vi dimori stabilmente.

Ulteriori agevolazioni sono state approvate dal Consiglio Comunale con la successiva Deliberazione n.5/2021 relativa all’approvazione delle aliquote IMU per l’anno 2021. Con tale importante atto deliberativo è stato deciso di ridurre l’aliquota ordinaria di un punto percentuale, dall’1,06% al 0,96%, di ridurre l’aliquota per le aree fabbricabili di circa 3,5 puniti percentuali dall’1,06% allo 0,70%, di non aumentare l’aliquota per le unità immobiliari di categoria D, rimasta invariata allo 0,76% e destinata interamente allo Stato con azzeramento della quota a carico del Comune. In base al nuovo regolamento relativo all’applicazione dell’IMU sono state stabilite le aliquote ridotte per le abitazioni classificate in categoria A/1, A/8 e A/9 nella misura del 0,4%; per le abitazioni concesse in uso gratuito a parenti in linea retta di primo grado nella misura del 0,48% ( metà dell’aliquota ordinaria); per le abitazioni locate con contratto annuale nella misura del 0,67% ( 30% dell’aliquota ordinaria); per le abitazioni locate con canone concordato stabilito in 0,72% (25% dell’aliquota ordinaria).

“Riteniamo di aver adottato una buona strategia in tema di riduzione dei tributi locali che ci eravamo prefissati come Amministrazione Comunale, a maggior ragione dopo un anno di effetti negativi causati dalla pandemia da covid-19” commenta soddisfatto il Sindaco Domenico Arabia. “L’Amministrazione Comunale di Santa Marina Salina non si era tirata indietro dall’adottare atti a favore delle imprese del territorio già nel 2020, come l’esenzione totale della TOSAP, la riduzione del 25% sulla TARI o da ultimo le procedure per l’erogazione di contributi a fondo perduto stanziati dal DPCM 24 settembre 2020. Ora con la riduzione di un punto percentuale dell’aliquota ordinaria e una serie di riduzioni previste, di cui beneficeranno tutti, cittadini e imprese, siamo certi di sostenere fattivamente la Comunità.”

Importante scelta politica, proposta dalla Giunta Comunale e approvata dal Coniglio Comunale, è stata quella di contrastare il fenomeno legato all’emergenza abitativa: un grande problema che affligge questo territorio è appunto il reperire abitazioni a lungo termine, soprattutto per i giovani e le famiglie, che spesso sono costretti ad emigrare in altri territori, anche sull’isola stessa.

“Aver immaginato e attuato una riduzione dell’IMU per i proprietari di seconde case che intendono affittarle annualmente, sia a canone concordato o libero, quantificato rispettivamente in 25% e 30% di riduzione sull’aliquota ordinaria” continua il Sindaco Arabia “ riteniamo possa essere da stimolo affinché parte del patrimonio immobiliare utilizzato stagionalmente possa essere invece destinato alla locazione annuale per i nostri giovani e le nostre famiglie”.

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01