Sanità: cittadine libere pronte con tessere elettorali ” Cittadinanza Eoliana “

protesta ospedale

Riceviamo e pubblichiamo:

Ospedale: ad un anno dalle elezioni! Reale coinvolgimento o fattore d’interesse politico dei tanti?

Assistiamo oggi, a pochi giorni del tanto atteso “sbarco” della VI Commissione dell’Ars sull’isola, che prevede l’incontro con la nostra Amministrazione Comunale, al sorgere di tanti “movimenti” finalizzati alla difesa del punto nascita dell’Ospedale di Lipari.

La Comunità, toccata personalmente ancora una volta, in un punto essenziale, nevralgico e doloroso come è quello della sanità, intesa come forma primordiale dei diritti fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione, sembra adesso svegliarsi dallo stato di apatia generalizzata e prendere finalmente coscienza delle vicende che affliggono continuamente le nostre Isole.

Le coscienze sono state toccate, sono sorti “movimenti” , gruppi facebook e comitati vari, si propongono manifestazioni dall’unico obbiettivo, ma … lode al dubbio!

Parlando con la gente, ai tavolini di un bar, al supermercato o ad un panificio, a volte sembra che si stia facendo una sottile guerra tra poveri tra chi si prende i meriti e chi muove le carte migliori, assistendo alla battaglia dei comunicati pubblicati sui vari blog e giornali on line, dove il rischio sembra essere la perdita effettiva del filo del discorso; l’obbiettivo sfugge… Salviamo l’Ospedale o ci facciamo la Campagna elettorale per le prossime elezioni Amministrative in vista?

Vogliamo riflettere insieme, porci delle domande e cercare di formulare delle risposte.

Cosa Ci aspettiamo dall’arrivo del “Messia” di turno?

Cosa succederà dopo l’Avvento?

Ci rendiamo conto che stiamo riservando tutte le nostre speranze su chi questi diritti ce li ha manomessi?

Non abbiamo la palla di vetro, non conosciamo i possibili sviluppi della questione; probabilmente le logiche politiche sono molto forti, forse le sorti sono ancora da stabilire o forse, sono già state decise .Non sappiamo cosa ci diranno, non sappiamo se useranno ancora parole dall’effetto placebo, tanto gradite al popolo sonnolente, ma una cosa la sappiamo e in una cosa ancora vogliamo credere: “La sovranità, appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti delle Costituzione”, recita il secondo comma dell’art.1 della Costituzione e noi, Popolo, proponiamo di non arrenderci a chi muove i fili dei burattini di legno e, unendoci alla manifestazione promossa dai vari Movimenti sorti nelle ultime settimane, siamo pronti, successivamente all’incontro e alle decisioni che saranno prese da chi di competenza, a procedere con la raccolta delle tessere elettorali della Cittadinanza Eoliana, che con un gesto di protesta FORTE, dice no a questa politica, spogliandosi di un diritto fondamentale come quello del voto, in virtù del diritto fondamentale per eccellenza che è La Libertà, libertà di non cedere!

Le Cittadine Libere

Basile Sara

De Luca Chiara

Neri Rosellina

R. Del Bono Francesca