Rifiuti, Giacomantonio: ” il Sindaco si liberi di Fonti “

Duro intervento dell’ex Sindaco, oggi nel direttivo del PD, partito che sostiene l’Amministrazione

Comunicato stampa

Michele Giacomantonio
Michele Giacomantonio

Ho letto l’incredibile nota che il direttore della Società per lo smaltimento dei rifiuti dei Comuni Eoliani ha mandato all’Amministrazione. Invece di rassegnare le dimissioni per la manifesta incapacità a gestire il servizio riversa una serie di insulti sui cittadini definiti “incivili”, e chiede addirittura all’Amministrazione di ripristinare la raccolta dei rifiuti tramite i cassonetti fingendo di ignorare che i cassonetti non sono mai stati dismessi e sono nelle strade in una condizione indecente. Avete mai provato a versare nei contenitori della differenziata il cartone, il vetro, la plastica? Impossibile perché sono stracolmi e spesso inavvicinabili almeno nel periodo estivo. Quanto poi ai contenitori delle lattine non sono mai stati predisposti sebbene da due anni si richieda il loro inserimento. Non parliamo degli ingombranti. Se telefonate alla società addetta del sig. Fonti vi si risponde che il servizio di prelevamento a casa non è più attivo. Ed allora? Che deve fare la gente? Chiamare un trasportatore per farseli portare in discarica. Ma non tutti se lo possono permettere.

Sig. Sindaco, prenda la palla al balzo e si liberi di questa palla al piede che oltretutto non è stato Lei a scegliere ma ha ereditato da un triste passato. Vedrà che non sarà difficile trovare fra gli eoliani competenze vere per sostituire il sig. Fonti.

Michele Giacomantonio