Rifiuti: Federalberghi chiede il confronto proposto dal direttore SRR

Nota del presidente di Federalberghi Christian Del Bono al presidente della S.R.R MESSINA – ISOLE EOLIE S.C.R.L., Marco Giorgianni e.p.c. al Direttore S.R.R Messina-Eolie, Domenico Fonti, agli assessori e al dirigente Mirko Ficarra. Ed ancora, ai sindaci eoliani

Oggetto: richiesta confronto su gestione ciclo rifiuti.

Gent.mo Sig. Presidente e Sindaco, Marco Giorgianni,

con riferimento alla gestione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, in questi giorni, sui notiziari online, abbiamo assistito al “confronto” tra il Direttore della SRR, Domenico Fonti, l’ex Sindaco di Lipari, Michele Giacomantonio e il Consigliere Pietro Lo Cascio. Quest’oggi ha offerto il proprio contributo, con un’analisi economico-finanziaria basata sui dati di bilancio, anche il Dott. Angelo Sidoti. Il confronto nasce da una missiva, pubblicata online e indirizzata a lei, del Direttore della SRR, nell’ambito della quale lamenta l’assenza di risorse, impianti e attrezzature adeguate e, vista la scarsa “collaborazione” da parte della cittadinanza e l’incapacità organizzativa della ditta, suggerisce l’abbandono del porta a porta per un ritorno all’utilizzo dei cassonetti.

Da nostre precedenti note e nell’ambito degli incontri tenuti con lei e con chi l’ha preceduta, in veste di sindaco, abbiamo sempre sottolineato l’urgenza di dare maggiore impulso ad un processo che potesse quanto prima portarci ad una virtuosa gestione del ciclo dei rifiuti, sia perché crediamo fermamente nella necessità di adottare comportamenti rispettosi dell’ambiente in cui viviamo sia perché siamo consapevoli che diversamente il costo del servizio sarà destinato ad aumentare ancora. Il recente, infatti, aumento della TARI, pari a circa il 7%, rispecchia soltanto in parte i maggiori costi del servizio; compensati da una riduzione dei servizi stessi (ad es., minori ore di servizio da pare della ditta), proprio per evitare che l’aumento della tariffa e quindi il gravame sui cittadini fosse ben più pesante.

Probabilmente, l’approvazione della possibilità di aumentare la tassa di sbarco destinandone i maggiori ricavi ad una parziale copertura di alcune voci di costo del servizio, potrebbe darci la possibilità di evitare di aumentarne le tariffe. Non vorremmo però che questo potesse rappresentare per noi cittadini un alibi o una scorciatoia per non preoccuparci di raggiungere le percentuali minime di differenziata previste dalla legge. Percentuali che, per chi vive in un arcipelago come il nostro, dovrebbe essere obbligo morale lavorare alacremente per superare abbondantemente.

Conosce già le nostre posizioni relativamente alla necessità che le tariffe applicate rispecchino il più possibile l’effettiva quantità e qualità dei rifiuti prodotti e la necessità di non tassare le utenze durante il loro periodo di chiusura stagionale. Questi e altri temi sono da noi stati posti all’attenzione delle Amministrazioni locali e degli organi competenti (ATO, ed SRR, inclusi), nel corso degli anni, con scarsi risultati.

Fatta questa breve premessa, vista la disponibilità da lei già mostrata in passato, con la presente chiediamo che venga accolta la proposta di confronto avanzata quest’oggi dal Direttore della SRR, Domenico Fonti. Certi, anche noi, che da un confronto aperto e costruttivo possano emergere le proposte e le soluzioni a questioni che negli anni – nonostante i disagi e le richieste – non si è mai riusciti ad affrontare in termini risolutivi.

Fiduciosi in un suo riscontro, porgiamo i nostri migliori saluti

Christian Del Bono

Presidente Federalberghi Isole Minori della Sicilia

Presidente Federalberghi Isole Eolie