Porto e tunnel pericolante, rilievi di Saltalamacchia

Gennarino Saltalamacchia ( Vento Eoliano)
Gennarino Saltalamacchia ( Vento Eoliano)

Lipari- Due note , rispettivamente, sui lavori di riordino del porto di Sottomonastero e sulla pericolosità del tunnel sulla Canneto Porticello ( ex fratelli La Cava) sono state inviate al Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, da Gennarino Saltalamacchia di Vento Eoliano.

Oggetto: lavori per riordino area portuale di Sottomonastero

Lo scrivente, come cittadino e nella propria qualità, nota e fa notare criticità, almeno ritenute tali dallo scrivente, in merito ai lavori in oggetto.

Criticità 1. Lato sud est, intersezione Marina Lunga con torrente Cappuccini, è stato realizzato un marciapiede, munito di scivolo accesso disabili, di centimetri 120. Appare, allo scrivente, che detta larghezza non permette un comodo transito pedonale e non in entrambi i sensi, ritenuto che l’afflusso sullo stesso, in particolar modo in estate, sarà di questo genere. Ritengo inoltre che con bagaglio a seguito ciò resti una certezza, ossia poco comodo anche per un solo senso. Si precisa che non manca lo spazio per un marciapiede adeguatamente più largo.

Criticità 2. Accesso disabili o mamme con carrozzine nei volumi prefabbricati adibiti alla fruizione portuale. Si è verificato che gli accessi prossimi tra detti volumi e l’imbarco (ossia quello rivolto verso il Municipio/marciapiede 1,20, e quello prossimo all’imbarco verso mare) sono solo muniti di gradini e non di rampe. Queste ultime sono dislocate in modo da allungare il percorso, rendendolo disagiato, diversamente da come dovrebbe essere.

Criticità 3. Copertura attesa esterna. Appare chiaramente che essa è troppo vicina alle griglie da cui fuoriesce l’acqua di mare. Sembra inoltre che detta copertura abbia mantenuto le stesse problematiche delle precedenti coperture, ossia non sarà riparo né dal sole né dalle piogge in momenti ventosi, quindi non utilizzabile in pieno né in estate né in inverno.

Criticità 4. Scolo acque fioriere in cemento. Considerato che è stata rifatta la pavimentazione non si comprende perché questi scoli non siano stati realizzati sottotraccia con sbocchi in aree non pedonali. Ciò avrebbe scongiurato che le pavimentazioni verranno sporcate dal terriccio che fuoriuscirà assieme alle acque meteoriche, con evidenti disagi ai fruitori in transito.

Fiducioso che quanto precisato possa essere valutato in miglioria a quanto in corso d’opera, porgo distinti saluti.

Acquacalda 28.02.2014 Gennarino Saltalamacchia

(Vento Eoliano)

 ———————

Oggetto: stato pericolante tunnel strada Canneto Porticello ex cava di pomice Fratelli La Cava.

Considerato che il tunnel in oggetto fù realizzato per salvaguardare la sede stradale e la circolazione in essa da eventuali cadute di materiali dai nastri trasportatori per la lavorazione della pomice.

Considerato che la sua struttura è altamente degradata, rendendo pericoloso l’attraversamento sotto di esso.

Con la presente chiedo la messa in sicurezza nell’immediato stante lo stato di pericolo per la circolazione, o demolito in quanto non ha più motivo di essere mantenuto, essendo la lavorazione della pomice in suddetta cava e l’utilizzo dei nastri oramai non più in uso.

Essendo palese che detto tunnel è attraversato per certo dagli Organi di controllo e tutela del territorio, non comprendo perché non sono stati ancora messa in sicurezza tali luoghi.

Fiducioso di immediata risoluzione del pericolo incombente, porgo distinti saluti.

Acquacalda 28.02.2014 Gennarino Saltalamacchia

(Vento Eoliano)