Musumeci chiede l’intervento dell’Esercito

“Intervenga l’Esercito per contrastare gli arrivi dal Nord Italia nell’isola”. E’ quanto ha chiesto allo Stato, durante la trasmissione “Mezz’ora in più” su Rai Tre, il governatore Nello Musumeci.

La richiesta formale, ovviamente, è già stata presentata: “I prefetti sono stati avvertiti – ha detto Musumeci – si tratta di destinare una parte dei soldati che già sono su strada ai controlli nei punti di arrivo in Sicilia. Non si tratta di mettere i carri armati sulle strade ma di aiutare polizia e carabinieri diventando un deterrente”.

Il governatore quindi ribadisce la necessità di chiedere un’aiuto all’esercito: “Ho già parlato con i vertici militari regionali e i prefetti: bisogna modificare l’assento e destinare parte dei soldati ai controlli nei punti d’arrivo dell’isola. Tramite l’operazione strade sicure abbiamo già centinaia di soldati dislocati nelle varie città. Si tratta di affidare a questo presidio militare il compito di dare una mano a polizia e carabinieri”. Il governatore ha poi anche parlato dei trasporti: “Ho chiesto al ministero dei Trasporti di predisporre un’ordinanza che blocchi non solo tutti gli arrivi in Sicilia con qualsiasi mezzo nelle ore ma che li limiti anche di giorno”.