Ma li avete eletti per fare a gara di scaricabarile ?

Incontro informale, e del tutto amichevole, col presidente del consiglio Adolfo Sabatini e con il consigliere Antonio Casilli. Qualche effetto sul verde pubblico e sulle recenti critiche alla minoranza, in crisi di identità.

di Daniele Corrieri

peter-pan160Al Presidente del Consiglio ho chiesto perché ancora gli uffici e chi di competenza non si fossero espressi su una lettera interna del dirigente Ficarra (da oltre tre settimane) che segnala una circolare Europea in base alla quale possono essere affidate aree verdi comunali a imprese o associazioni (ricordo che, comunque, vi è una legge da anni). Lo stesso Presidente, nel sembrare sorpreso , affermando che ciò è bellissimo, dubita che imprese o associazioni siano interessate. Contestualmente mi ha detto che se qualcuno intende chiedere aree in affidamento sarà lui stesso ad accelerare le procedure. E’ di ieri, ma sarà una casualità (o forse abbiamo dato il giusto input) una proposta della Consulta giovanile, che potrebbe anche interessarsi direttamente, nello specifico all’area ex Esso.

In serata incontro il consigliere Casilli che mi fa una lavata di capo (amichevole) sul mio intervento di ieri in merito anche e soprattutto al “ Cui prodest” della minoranza. Casilli mi rimprovera di non aver scritto che quanto contestato dalla Corte dei Conti, lui lo ha segnalato in ogni modo facendolo presente nell’ultimo Consiglio Comunale. Pertanto, a detta del Consigliere, avrei fatto di tutta un’erba un fascio.

Ora, mi auguro che diventi chiaro una cosa: a me di quanto accaduto ieri o anni fa non me ne può fregar di meno. E ritengo, non solo a me ma al 100% delle imprese locali . Serve capire cosa si sta programmando per rilanciare l’occupazione senza parlare di questione nazionale, cosa si sta programmando per aumentare la stagionalità. Ed ancora, cosa si sta programmando per fare manifestazioni di rilievo e non solo la festa del Patrono e cosa si sta programmando per i servizi primari da offrire ai turisti . Bagni, cartellonistica, punti informazioni e soprattutto trasporti di cui non parla nessuno. Evidentemente tutto va bene.

Dipende dell’Amministrazione? Certo, ma se loro non fanno…. una buona opposizione o consiglieri di buona volontà, a prescindere se d’opposizione o maggioranza hanno l’obbligo di fare, proporre e magari anche litigare. Ma vi prego: evitate, ancora oggi, in video streaming, dopo tanti anni in Consiglio, la gara dello scaricabarile. In breve, iniziate a distinguervi altrimenti sarò costretto ad identificarvi come NOTAI al servizio di un uomo solo al comando.