Legali esterni all’ente, l’avv. Ziino: ” Comune di Lipari elemosiniere”. L’Amministrazione: ” Pochi incarichi e motivati”

Lipari- Per l’avv. Alfio Ziino il Comune di Lipari è un “ elemosiniere” che distribuirebbe incarichi a legali esterni “ a mò di noccioline”, senza motivazione. Ed ancora, per il noto legale eoliano, al conferimento degli incarichi si giungerebbe “ per segnalazione, per questua, per disobbligo e il Comune di Lipari distribuisce acconti a destra e a manca pagando poi le definitive parcelle “ con grave danno per le casse dell’ente. Ziino, a scanso di errate interpretazioni della sua presa di posizione, ha tenuto a precisare che a suo tempo il Comune lo nominò difensore in una certa controversia ma declinò l’incarico offerto poiché non gli sembrava lecito servire due padroni. La risposta della Giunta non si è fatta attendere. “ Tutte le delibere di incarichi dati all’esterno- si specifica- recano la motivazione del perché non sono affidati direttamente all’ufficio legale dell’ente. E le motivazioni sono praticamente di tre tipi: quando si tratta di comparire al CGA o in Cassazione sedi alle quali l’avvocato del Comune non è abilitato; quando l’ufficio si trova di fronte ad un momentaneo carico di lavoro eccedente le sue possibilità; quando il problema legale pretende una specializzazione. Per quanto riguarda il “sovraccarico” l’Amministrazione si sta attrezzando affiancando al legale due avvocati tirocinanti che svolgeranno presso il Comune il loro tirocinio e permetteranno quindi all’Ufficio Legale di potenziare la sua capacità di azione. La delibera per la loro selezione è già pronta e nei prossimi giorni verrà adottata dalla Giunta”. Ed ancora, sulla distribuzione di acconti e destra e a manca è stato puntualizzato che “in realtà da quando questa Amministrazione si è insediata gli incarichi esterni possono contarsi sulle dita di una mano e sicuramente, quando l’ufficio legale funzionerà a pieno regime con i praticanti, potranno essere anche di meno”. Intanto, il sindaco Marco Giorgianni, rappresentante legale del Gal Isole di Sicilia, ha comunicato che la scadenza dei bandi sulla misura 312 “Sostegno alla creazione e allo sviluppo di micro-imprese” Azione C, Azione D, e Azione B fissata orginariamente al 15 ottobre è stata prorogata al prossimo 17 novembre . In virtù delle modifiche pubblicate il 09/08/2013 i possibili beneficiari- è stato spiegato- non avrebbero avuto, autonomamente, il tempo necessario per proporre o adeguare i progetti secondo le sopravvenute modifiche alle previsioni dei bandi con possibile grave danno per gli stessi.