Lavori litorale Canneto e via vicinale Ponte, le risposte del portavoce del Sindaco

Cronaca Lipari

Da ” Il cittadino domanda e l’Amministrazione risponde”, a cura di Michele Giacomantonio, portavoce del Sindaco di Lipari la risposta a due mail, rispettivamente, sulla direzione dei lavori per la protezione del litorale di Canneto ( inviata dal C.A.S.T.A.)  e sull’annosa questione del diserbamento e della manutenzione, ma non solo, della strada vicinale Ponte ( inviata da Alessia Verde).

” Apprendiamo dalla stampa locale che la direzione dei lavori di protezione del litorale di Canneto è stata affidata all’ Ing. Antonino Sutera. Gradiremmo avere sollecita risposta alla seguente domanda: trattasi dello stesso tecnico che ha progettato ed ha curato la direzione dei lavori di protezione dell’abitato sul litorale di Acquacalda o trattasi di pura omonimia?

Anticipatamente ringraziamo.

 Enzo Mottola

Presidente Comitato C.A.S.T.A.

Egregio Sig. Mottola,

penso che lei si riferisca al progetto di Canneto relativo ad Unci proposto dalla passata Amministrazione che l’Amministrazione attuale ritiene superato da un intervento più ampio che riguarda tutto il litorale di Canneto. Questa idea progettuale è fra le priorità dell’Amministrazione e per la sua realizzazione come per la protezione dell’abitato di Aquacalda si è in possesso di gran parte dei finanziamenti. Per l’attuazione dell’opera si aspetta solo che Governo nazionale e Governo regionale modifichino i termini restrittivi del patto di stabilità. Dal Governo regionale il Sindaco ha avuto garanzie a questo proposito e si spera quindi di avviare le opere compreso le procedure per gli incarichi progettuali nel più breve tempo possibile.

Cordiali saluti

Michele Giacomantonio

 ………………………….

Egr. Dott. Michele Giacomantonio

n.q. di portavoce del Sindaco di Lipari

Le invio la presente anche in nome e per conto dei miei genitori, Aurora Fraternali e Vittorio Verde, per rappresentarLe che – come, purtroppo, da costante prassi – anche per il c.a. è stata avanzata richiesta di intervento manutentivo di diserbo e pulizia, di manutenzione e di messa in sicurezza della Strada Vicinale Ponte n.116 in Lipari. E ciò, a tutela dell’’incolumità della collettività dei fruitori della strada medesima.

Spiace dover rilevare che l’’invocato intervento manutentivo si è probabilmente smarrito tra propositi di qualcuno, forse non del tutto conscio delle potenziali implicazioni penali della questione, atteso che l’’insieme dell’’apparato amministrativo preordinato allo scopo è rimasto inerte, rivelandosi, ancora una volta, del tutto inadeguato in termini di efficacia ed efficienza a fornire il dovuto servizio al cittadino.

Conseguentemente, siamo stati costretti a provvedere a nostre spese per il mantenimento di un livello minimo di transitabilità pedonale della strada de qua che, come già più volte chiarito, è assoggettata al regime giuridico/normativo delle strade pubbliche.

Non possiamo, pertanto, non esprimere la nostra più profonda indignazione per l’’assordante silenzio manifestato da codesta nuova amministrazione comunale, per certo verso, ancora più inerte di quelle precedenti in ordine alle problematiche di viabilità nel tempo legittimamente rappresentate di cui Lei ben conosce essendone stato investito in ragione della Sua sindacatura.

Auspichiamo, pertanto, che voglia farsi portavoce presso il Sindaco Giorgianni dell’’indecorosa ed estremamente disagiata condizione in cui versa la Strada Vicinale Ponte n. 116 affinché possa finalmente risolversi questa annosa vicenda e chiediamo, inoltre, di conoscere se il più volte richiesto ampliamento della strada in parola sia stato inserito nell’’ultimo Piano triennale del fabbisogno delle Opere Pubbliche o, ancora, se detta strada sia stata inserita tra quelle da ripristinare – con fondi regionali – a seguito dell’alluvione del settembre 2012.

Resto in attesa di un Suo cortese, fattivo, riscontro.

Distinti Saluti

Alessia Verde

Gentile Signora,

Per quanto riguarda il diserbamento ed anche una generica manutenzione non ci sono problemi, anzi mi è stato detto che già si è provveduto in questo senso la scorsa estate e si tornerà a farlo nei prossimi mesi. Il problema che lei pone, mi pare di capire, è più consistente: da una parte vorreste una manutenzione non ordinaria ma straordinaria perché la stradella è veramente malridotta, dall’altro ne chiedete anche l’ampliamento. Per quanto riguarda la manutenzione straordinaria una perizia dell’ufficio tecnico calcola un costo intorno ai 500.000 €. Un costo notevole per le finanze del Comune e per una stradella che risulta poco frequentata. Ci sono diverse altre strade più importanti per i collegamenti e la circolazione nell’isola che richiedono interventi altrettanto urgenti e che indubbiamente vengono prima nella prospettiva di una oculata Amministrazione.

Inoltre per quanto riguarda l’ampliamento mi si dice che in un contatto con l’Amministrazione vi era stato chiesto di attivarvi per arrivare ad un bonario componimento con i proprietari del terreno limitrofo alla stradella perché un procedimento di esproprio si presentava lungo e difficile. Mi si dicono dall’Ufficio tecnico che per inserire la stradella nel prossimo programma delle opere pubbliche c’è bisogno di sapere se questo bonario componimento si fa o non si fa.

Infine per quanto riguarda le strade da riparare con i finanziamenti relativi all’alluvione 2012 mi si fa presente che il Commissario regonale per la difesa dei torrenti ha previsto un intervento su torrente Ponte ma riguarda la parte a monte che non comprende la stradella n.116.

Cordiali saluti

 Michele Giacomantonio