Fondazione Raya : incontro con l’alpinista Simone Moro e per i bambini del Nepal

A Panarea, martedì 23 Luglio  

nepal

Simone Moro, unico uomo della storia ad aver scalato 4 cime di 8000 metri durante la stagione invernale senza ossigeno, racconterà le sue avventure verticali realizzate in condizioni ambientali estreme nei luoghi più remoti del pianeta.

Simone Moro, classe 1967, alpinista professionista, Pilota di elicottero, filantropo, autore di 9 libri , ha scalato 4 volte l’Everest, 8 cime di 8000 metri, specialista di scalate invernali e attivo conferenziere e motivational speaker per conto di numerose aziende internazionali è presente a Panarea nella qualità di pilota per Air Panarea.

L’incontro con Simone Moro vuole anche essere l’occasione per sensibilizzare e narrare del Nepal, paese himalayano dove numerosi progetti di charithy e solidarietà stanno regalando il sorriso ad una popolazione tra le più povere del mondo colpita anche da un disastroso terremoto il 25 aprile del 2015

L’occasione di averlo sull’isola per raccontare delle sue scalate, ospite dell’amica Myriam Beltrami, sarà anche l’occasione per raccogliere fondi per la fondazione SIDARE costituita da Mario Vielmo, collega alpinista di Simone Moro impegnata nella ricostruzione di 6000 scuole distrutte dal terremoto.

Il popolo nepalese tende la mano e SIDARE.

Con il suo team di volontari coordinati dall’alpinista Mario Vielmo, la fondazione si avventura per un  altro importante progetto:. “Due su Seimila”,  la seconda scuola costruita in terra nepalese dopo il terribile terremoto che ha colpito il Nepal nel 2015 con la distruzione di 6.000 plessi scolastici..
Il progetto prevede la realizzazione di un’altra struttura  nel villaggio di Parewadada presso il distretto di Lamjung- Nepal tra la riserva naturale di Manaslu, e l’ Annapurna reservation area.
Il villaggio è popolato da circa 2.000 persone che vivono di agricoltura e pastorizia, i capofamiglia e i ragazzi giovani lavorano come contadini nei campi e i bambini impegnati ad aiutare i loro genitori nelle coltivazioni, frequentano la scuola solo durante i monsoni quando il lavoro nei campi non è possibile. La scuola chiamata Kanti High School accoglie circa 150 bambini che arrivano dai villaggi limitrofi camminando per ore lungo i sentieri di montagna.

Il terribile terremoto del 2015 ha distrutto irrimediabilmente le 4 strutture costruite con pietra e fango.

Gli insegnanti dopo il terremoto hanno raccolto fondi e provveduto a riaprire i plessi scolastici con lamiere e materiali di fortuna. Uno di loro ha chiesto aiuto a Sidare.
I volontari di Sidare sono subito intervenuti con un ingegnere locale chiedendo le autorizzazioni al governo Nepalese per ricostruire la scuola.

I lavori sono iniziati nel Dicembre 2018. Il progetto “Due su Seimila” prevede la costruzione di una struttura che resista a scosse di magnitudo 7 per l’accoglienza di oltre 100 bambini.

Il progetto “Due su Seimila” porterà grandi benefici nella comunità di Lamjung  ripopolando i villaggi distrutti e cambiando la vita di molti bambini, rappresenta il primo passo per garantire ai bambini del Nepal il diritto all’istruzione svanito assieme alle 6.000 scuole annientate dal terremoto.

Per completare la scuola e promuovere altri progetti di ricostruzione serve il Vostro aiuto con una donazione. Anche pochi euro donati faranno felici prima Voi e poi i bambini.

Conto Corrente presso Banca Popolare dell’Alto Adige- Volksbank Filiale di Marostica
IBAN: IT51 J058 5660 5001 5157 1015 431
Conto Corrente postale n° 96492111
IBAN: IT 37 J 07601 11800 000096492111

CAUSALE: Due su Seimila Nepal