Erogazioni buoni spesa nel Comune di Lipari : interrogazione dei consiglieri Fonti e Mollica

Interrogazione dei consiglieri comunali Gesuele Fonti ed Eliana Mollica al Sindaco di Lipari Marco Giorgianni, all’Assessore Servizi Sociali, Tiziana De Luca e.p.c. al Presidente del Consiglio Comunale, Giacomo Biviano

 1
Gesuele Fonti ed Eliana Mollica ( Moderati per Calderone)

Riferimento: Erogazione buoni spesa nel territorio del Comune di Lipari.

PREMESSO CHE:

  • con l’Ordinanza di Protezione Civile n. 658 recante “Ulteriori interventi di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili” si assegna ai Comuni italiani un contributo pari a 400 milioni di euro per interventi di solidarietà alimentare;
  • gli enti locali, in esercizio provvisorio, in base all’articolo 1 comma 3 della citata Ordinanza possono procedere ad una variazione di bilancio con delibera di Giunta;
  • il Comune di Lipari ha ricevuto la propria quota di finanziamento (pari a 108.000,00 euro circa) e ha provveduto con una delibera di giunta all’approvazione delle necessarie variazioni di bilancio in deroga alle ordinarie procedure;
  • in data 01 aprile 2020 l’Amministrazione comunale con avviso pubblico – Emergenza Covid 19 buoni spesa “Solidarietà alimentare” alle famiglie in difficoltà – indica i requisiti richiesti per accedere all’erogazione dei buoni spesa e le modalità di presentazione delle istanze, allegando il relativo modello di domanda;
  • raccogliamo il malessere e le giuste rimostranze di tanti cittadini, in evidente e dichiarato stato di disagio, che denunciano di essere stati esclusi dai benefici previsti dall’Ordinanza della Protezione Civile a favore del sostegno alimentare;
  • abbiamo verificato che tali lamentele provengono da persone in possesso dei requisiti indicati nell’Avviso pubblicato dall’Amministrazione comunale;
  • l’ordine cronologico a cui l’Amministrazione dichiara di essersi attenuto per l’erogazione dei buoni spesa, e da noi non condiviso per ragioni già espresse, ha escluso tante famiglie in difficoltà dal beneficio;
  • la procedura adottata per la selezione delle istanze non ha dato la necessaria priorità alle situazioni più problematiche;
  • l’erogazione dei buoni spesa, non nominativi, non ha avuto luogo presso gli uffici comunali nel rispetto della privacy bensì in luoghi pubblici (piazze, vie comunali, sedi associative ecc.) o direttamente presso le abitazioni dei richiedenti attraverso soggetti terzi all’ente;
  • è urgentissimo un intervento a favore delle persone singole e delle famiglie prive di risorse di sostentamento, ad oggi escluse dagli aiuti previsti dal decreto “Solidarietà alimentare”;

E, PREMESSO CHE:

  • la Deliberazione di Giunta Regionale n. 124 del 28/03/2020 e s.m.i., ha disposto misure urgenti per sostenere i nuclei familiari che versano in condizioni disagiate e che non possono fare fronte con risorse proprie ad esigenze primarie, destinando complessivi € 100 mln, di cui € 30 mln a valere sul PO FSE obiettivo specifico 9.1, di cui il Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali è Centro di Responsabilità;
  • si ripartisce tra i Comuni le risorse disponibili in quota FSE 2014/2020, complessivamente pari a € 29.999.346,00, in misura pari al 30% della quota di riparto per Comune prevista nella Tabella allegata alla Deliberazione di Giunta Regionale n. 124 del 28/03/2020;
  • il D.D.G. n. 304 del 04 aprile 2020 – Allegato n. 1,
    • Schema di riparto tra i Comuni delle risorse disponibili in quota FSE 2014/2020 per le “Misure di sostegno all’emergenza socio- assistenziale da COVID-19” ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 124 del 28/03/2020, assegna al Comune di Lipari l’importo di 76.926,00 euro.

Interroga, per sapere

  • quanti buoni spesa sono stati acquistati con il contributo di circa 108.000,00 euro, erogato a favore del Comune di Lipari attraverso l’Ordinanza di Protezione Civile n. 658 (Risorse da destinare a misure urgenti di solidarietà alimentare);
  • il numero esatto delle istanze pervenute presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune di Lipari;
  • se tutte le autocertificazioni presentate risultano munite di documento d’identità;
  • le modalità con le quali si è proceduto all’accertamento dei redditi dei soggetti richiedenti;
  • il numero di istanze che non hanno trovato accoglimento e le relative motivazioni;
  • il numero di buoni spesa assegnati e le modalità stabilite per la divisione e distribuzione degli stessi;
  • se è stato accreditato al Comune di Lipari l’importo di 76.926,00 euro, riportato nella Tabella allegata alla Deliberazione di Giunta Regionale n. 124 del 28/03/2020, e si è provveduto di conseguenza alle necessarie variazioni di bilancio in deroga alle ordinarie procedure;
  • se è intenzione dell’Amministrazione rivedere le modalità individuate per l’assegnazione e la distribuzione dei buoni spesa, al fine di evitare ulteriori disattenzioni, per rispondere rapidamente ai bisogni delle famiglie che versano in condizioni disagiate e che non possono fare fronte con risorse proprie ad esigenze primarie;
  • se l’Amministrazione ha individuato condotte non corrette e dichiarazioni non attendibili, considerato che la Guardia di Finanza potrebbe avviare delle verifiche come dichiarato dal Sindaco di Lipari ai quotidiani locali.
  • La presente riveste carattere di urgenza per la quale si chiede risposta nei termini di cui all’art.27 della L.R. 26/8/1992 n. 7.

Consiglieri Comunali

Gesuele Fonti

Eliana mollica