Acqua a navi…celle, meteo !

di Marco Miuccio

miuccio-rubrica160Quanti argomenti interessanti in questo periodo di letargo tardo autunnale dove, in una Lipari “ri-asfaltata” da capo a piè, sperando che non si ricominci a spaccarla dopodomani, si dà atto ai nostri bravi Amministratori di star provvedendo alla risoluzione dei tanti piccoli problemi strutturali, lasciati incolpevolmente in sospeso, che rendevano meno vivibile e sopportabile la nostra condizione di isolani ed isolati!

E mentre si organizzano meeting sul turismo, per affinare le potenzialità, ricettive e di servizio, dell’impreditoria eoliana, preoccupata del tanto “sommerso” del settore, visibile anche senza l’aiuto di un tunnel subacqueo, che fa calare delle insostenibili “ombre” sul mercato, si può gridare vittoria per il grandissimo risultato, senza alcun tono sarcastico, dell’incremento di fornitura di acqua per l’anno 2015, che raggiungerà tutte le isole dell’arcipelago, a mezzo navi.

Speriamo anche che, nel frattempo, si riesca a sistemare la serie di moduli del dissalatore che non arrivano a soddisfare la percentuale d’integrazione d’acqua prevista per il raggiungimento del livelli necessari alla popolazione, senza provare nemmeno a porsi l’interrogativo su tutti i soldi che si spendono e si continuerà a spendere per far arrivare acqua con le navi, con i quali avremmo potuto costruire, negli anni, un dissalatore marca “Ferrari”, grande più o meno quanto una “ottava isola” delle Eolie.

Ma rallegriamoci di tutto… dei nostri problemi, degli sprechi atavici, delle logiche incomprensibili, a volte, non sempre, nemmeno così il-logiche!

Anche perchè adesso, non so se lo sapevate, dopo la comunicazione dell’Azienda Sanitaria Provinciale, abbiamo la conferma che, anche per gli esami endoscopici, non dovremo abbandonare le nostre isole!

Perdonandomi il francesismo… potremmo dire che…

E’ come se non sapessimo già che, per “prenderlo in…”, potevamo stare tranquillamente a casa nostra!

Meteo:

Correnti provenienti dal secondo quadrante, individuabili come Scirocco a regime di Cammarìa tendente alla brezza tesa, ci proteggono dal calo delle temperature, che si manifesta nella prima mattinata sotto forma di “Sirìnu”, ma che fa raggiungere, al centro della giornata, temperature più che primaverili.

Nella giornata di Venerdì 28/11 e Domenica 30/11, i venti da Sud potrebbero generare una fastidiosa risacca per i nostri mezzi alati, confidando che le onde non turbino anche il riposo notturno delle navi in porto, allertando le più lontane Bistratt-isole di qualche possibile disagio!

Rotazione da Ponente ad inizio della prossima settimana, con conseguente aumento dell’umidità e possibile acqua di cielo, con variazione da Nord-Nord Est per il ponte dell’Immacolata, con l’atteso abbassamento delle temperature!

Non scopritevi… ed ombrello al seguito!

Food:

“Casereccia cò a Sarcìccia”

Ingredienti:

Caserecce

Salsiccia (possibilmente di cinghiale)

Pomodorini

Pecorino grattugiato fresco

Vino bianco secco

Scalogno

Peperoncino rosso fresco

Olio EVO

sale

zucchero

pastaUn piatto decisamente invernale, perchè saporito e goloso, rustico e soddisfacente, che se dosato nelle quantità, potrebbe evitare di farvi assumere chili in eccesso in un solo pasto… Ma anche no!

In olio extra vergine d’oliva, si fanno saltare lo scalogno a rondelle ed il peperoncino rosso fresco; privata la salsiccia del budello, con quello che in termine tecnico familiare viene definito “scaddozzamènto”, sgranata a tocchetti non troppo piccoli, si fa colorare in padella, sfumando con del vino bianco secco.

A riduzione avvenuta, si versano i pomodorini, in stadio di maturazione e quantità sufficiente per produrre abbastanza “SUCO”, aggiungendo sale zucchero, quest’ultimo per eliminare il tono acido del pomodoro.

Facendo cuocere a fuoco lento, si porta a giusta consistenza “ignorante”, incorporando le caserecce al dente, spadellando a dovere, fino a gustarvi il vostro piatto innaffiando il tutto con del buon vino rosso locale, magari di quello nuovo!

E se, per colpa del peperoncino, doveste avere bruciore di stomaco o di….

Non temete… Potrete fare tutto a Lipari!!!