Via libera alle 14 villette di Pianoconte

consiglio comunaleOk del Consiglio anche al Piano triennale delle alienazioni e valorizzazioni

Lipari- Dopo oltre vent’anni, gli ultimi tre dei quali percorrendo un nuovo iter è stato finalmente approvato in Consiglio comunale il programma costruttivo della cooperativa Eolie express, presieduta dal geom. Giuseppe Cirino, per la realizzazione di 14 villette singole nella frazione di Pianoconte. Un intervento di edilizia sociale per un piano di lottizzazione ricadente in un’area destinata a tale finalità. I soci hanno acquistato i terreni per evitare gli espropri e presentato il programma che prevede questi immobili da 110 mq più servizi , con impianto di depurazione a norma e finanche acqua di scarto per uso irriguo.

Per il via libera ci sono voluti due giorni di Consiglio tra sospensioni e cadute del numero legale. Ha votato contrariamente soltanto il consigliere Gesuele Fonti ( Bertè, Profilio e Biviano oltre all’assente D’Alia non potevano votare) al quale è stato bocciato un ordine del giorno con il quale chiedeva prima la realizzazione dei servizi necessari in una frazione sempre più interessata dalla cementificazione. L’importante, tuttavia, è che nell’isola si realizzeranno della case per chi ne ha veramente bisogno. E su questo mette la mano sul fuoco lo stesso geom. Cirino nonostante qualche critica sulla presenza, nell’elenco dei beneficiari, di alcuni che la casa ce l’hanno già. Ma com’è noto conta lo status al momento dell’assegnazione e i riservatari sono già pronti anche perché sono state preannunciate delle rinunce tra i soci.

In Consiglio è anche passato anche il piano triennale ( 2014-2016) delle valorizzazioni ed alienazioni del patrimonio immobiliare dell’ente. In vendita tra gli altri i locali ex asilo di via Umberto I ( 1.400.000 €); l’ex ufficio postale di Acquacalda ( 84 mila €); l’ex sede della Polizia municipale ( scesa a 1.200.000 €); l’inceneritore di Vulcano piano ( 2.500.000 €). Tra le valorizzazioni, e quindi affittabili il Megaparcheggio, il padiglione ex Sip in pieno centro, i locali al piano terra del Palacongressi. Oltre all’approvazione degli immancabili debiti fuori bilancio per più di 30 mila euro ( tra i quali straordinari di Protezione civile nel 2009/2010 e dei dipendenti comunali nel 2007) è stato anche approvato un ordine del giorno presentato da Giacomo Biviano per il ripristino dei 10 posti letto all’ospedale e rendere autonomo con il personale occorrente il Centro di riabilitazione psicomotoria di Canneto.