Fatti e misfatti del Consiglio comunale

di Daniele Corrieri

peter-pan160Cosi hanno deciso!

Si paghino i debiti fuori bilancio circa 35 mila €, si vende (o si vuol tentare di vendere) o affittare alcuni immobili comunali, via libera ai 14 alloggi a Pianoconte. Di certo le uscite dell’ente saranno certe, le entrate . . . speriamo in Dio!

Cronaca di 1.485 € spesi per gettoni di presenza dei due Consigli Comunali di ieri e oggi.

Ieri 4 marzo bruciati 720 € essendo che su 16 consiglieri Comunali presenti non è stato approvato nessun punto dell’ordine del giorno, salvo aggiungerne un’altro di Giacomo Biviano riferito al taglio posti letto dell’Ospedale di Lipari; ricordo che la seduta è stata sospesa per due volte per mancanza di numero legale. Ma in 16 cosa sono andati a fare dal momento che tra le 10 e le 12 per ben due volte è caduto il numero legale?

Oggi 5 marzo, “1° giorno di Quaresima”, in Consiglio Comunale 17 presenti = costo 765 € .  Consiglio partito sulla scia del mio intervento di ieri. Il Consigliere Nuccio Russo che dichiara che l’Assessore Starvaggi resterà al suo posto e che lo stesso Russo è arrivato ad un’intesa col Sindaco su alcune questioni da trattare. Quali saranno mai? Ma prima che gli venisse riconosciuto un Assessore a lui e ad Ugo Bertè (che non parla mai) e non ad Articolo 1 quale intesa aveva raggiunto e che programma aveva stabilito col primo cittadino ? Ed è possibile che dopo neanche due mesi si cercano ulteriori intese? E su cosa? Russo “abbaia” o alza il tiro? Lo scopriremo a breve! Io, continuo a dubitare che Starvaggi regga questa situazione! Ma la coerenza di Russo, Bertè e Starvaggi che si definivano Articolo 1 che fine ha fatto?

Mi è piaciuto, poi, l’intervento di Sgroi che sempre sulla scia del mio articolo di ieri ha sbottato: “ Non è possibile svolgere 15 riunioni del Consiglio per approvare quattro argomenti. La stampa lo dica ai cittadini, è vergognoso ! “. Ovviamente, lo ricordo, i cittadini pagano il gettone di presenza.

Passiamo a qualche debito fuori bilancio: approvati tutti. Sarà stata messa una pezza pure all’operazione “Quadaro di San Giuseppe” dell’anno scorso ? Mah…sti malignazzi !

Nel frattempo l’assessore Gaetano Orto pensa a una commissione di avvocati eoliani che non abbiano controversie in corso col Comune e che costino poco, seguito a ruota da Biviano che ha sottolineato il costo di alcuni avvocati blasonati che hanno portato all’ente… cause perse! Ricordo un altro mio intervento di qualche mese fa con il quale chiedevo quanto ci costavano le cause in corso del Comune. L’ex Portavoce mi rispose che andava tutto bene ! Ma non sarebbe più opportuno un “collegio di difesa” e finirla con ulteriori commissioni?

Sui 14 alloggi a Pianoconte (approvati) il Consigliere Fonti (che ha votato contro) ha lamentato e sottolineato che non si possono costruire altri alloggi e cementificare di più la frazione quando manca l’acqua e la rete fognaria. Ha quindi presentato un ordine del giorno (bocciato) con il quale chiedeva di impiegare i proventi delle concessioni edilizie per Pianoconte. Fonti oggi ha cambiato veste: da Rambo a Robin Hood ! Incontrollabile. Di certo, conoscendo il soggetto andrà sul fronte a difesa della sua frazione. Da spifferi di corridoio Biviano era totalmente disposto ad appoggiare questo ordine del giorno, ma non poteva votarlo essendo incompatibile. Di certo i due continueranno una battaglia separata per dare risposta ai loro paesani. Pensate se facessero lo stesso Giorgianni e Lo Schiavo nella conferenza Regione – Autonomie locali…

Ultimo ordine del giorno riferito all’ospedale e ai posti letto: hanno già deciso , e lo si è capito giorni fà nell’intervista del commissario Asp al direttore, quello che ci daranno. Cioè, il punto nascita. Bene il documento approvato all’unanimità. Ma siamo sicuri che la nostra classe politica abbia il peso per evitare il colpo di scure ?