Servizio rifiuti: ancora un’ordinanza e Subba continua a scrivere

Lipari- Ancora una lettera del dirigente del settore economico e finanziario , dott. Francesco Subba al Sindaco, agli assessori, ai consiglieri comunali, al responsabile del servizio ecologia, al Revisore Unico, alla S.R.R.  Messina – Isole Eolie S.C.R.L

OGGETTO: Ordinanze Sindacali relative a servizio smaltimento rifiuti. Comunicazioni.

Il dirigente del settore finanziario del Comune di Lipari Francesco Subba
Il dirigente del settore finanziario del Comune di Lipari Francesco Subba

Mi viene trasmessa per PEC l’Ordinanza Sindacale n. 35 del 03/06/2014, emessa per fronteggiare lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, che noi analizziamo solo sotto il profilo meramente finanziario, e sull’argomento segnalo quanto segue:

1) l’Ordinanza emanata dal Sindaco, che è stata ovviamente preparata da altri (la cosa simpatica è che tutte le Ordinanze che sono state emesse fino ad ora riportavano la firma di un funzionario comunale, ora non c’è più neanche quella, forse perchè è preferibile che la responsabilità degli atti emanati se la assuma tutta il Sindaco), non prevede la trasmissione al settore competente per materia che deve provvedere ad impegnare la relativa spesa;

2) l’Ordinanza emanata dal Sindaco per il 2014 ordina all’Ufficio Ragioneria di “prevedere la copertura finanziaria”. La copertura delle spese sostenute dall’ente non viene prevista dalla Ragioneria ma viene prevista dagli strumenti finanziari approvati dai competenti organi politici. La Ragioneria ha il compito di controllare che gli impegni di spesa assunti trovino copertura in tali strumenti finanziari non può “prevedere” coperture in contrasto con gli atti amministrativi adottati dall’ente o in vigore nell’ente;

3) le Ordinanze emanate dal Sindaco per il servizio rifiuti, nella globalità, contemplano delle spese che appaiono in linea con quelle che erano previste nel Bilancio 2013 ma non in linea con quelle che sono previste nell’annualità 2014 del bilancio pluriennale (l’ente si è dovuto adeguare alle nuove disposizioni di legge, che impongono copertura dei costi del servizio al 100%, e si è reso indispensabile ridurre la spesa, considerato che non si può incrementare l’entrata se il Consiglio Comunale non si determina in tal senso). Se si continua confermando i costi del 2013 il Consiglio Comunale (per questo motivo la presente viene indirizzata a tutti i Consiglieri) sarà obbligato ad incrementare le tariffe del tributo di riferimento con maggiori spese a carico degli utenti del servizio (se non si spende in misura pari alle entrate si concretizzerà il mancato rispetto di norme di legge con conseguente responsabilità per danno erariale a carico di chi sarà all’uopo individuato dalla Procura della corte dei Conti);

4) le Ordinanze emanate dal Sindaco per il servizio rifiuti (ribadisco che mi riferisco a tutte le Ordinanze emesse per il 2014 e non in particolare a quella sopra citata) non sono assistite da copertura finanziaria in virtù di quanto previsto dal regime di esercizio provvisorio e da quanto stabilito dalla deliberazione di G.M. n. 37 del 07/04/2014 a salvaguardia degli equilibri di bilancio (equilibri di bilancio che ad oggi risultano già compromessi – vedi apposite comunicazioni rese dal Responsabile del Settore Finanziario ai sensi di quanto previsto dall’art. 153 del D.Lgs. 267/2000).

Quanto sopra riportato è stato già evidenziato sia verbalmente che per iscritto ma non si è ottenuto alcun riscontro né alcun effetto e ad oggi, a fronte delle Ordinanze Sindacali emesse per il servizio in parola, in Ragioneria non registriamo alcun impegno di spesa.

Resto a disposizione per ogni ulteriore supporto e/o chiarimento ritenuto necessario.

N.B.:

per i consiglieri Portelli e Centorrino, che secondo i dati in possesso dell’Ufficio di gabinetto non sono dotati di casella di posta elettronica o non hanno comunicato la stessa, si indirizza la presente all’Ufficio informatizzazione e si prega il relativo responsabile di provvedere a fare recapitare la comunicazione;

al Segretario Generale e al Vice Segretario, che leggono per conoscenza, ribadisco, per l’ennesima volta, la necessità che tutti gli organi comunali, compresi i Consiglieri Comunali, che sono degli amministratori, vengano dotati di PEC a cura e spese dell’ente (se veniamo obbligati a scrivere per PEC gli interlocutori devono avere la PEC, se no a chi scriviamo…???).

Dirigente Settore Economico – Finanziario – Attività produttive

Ragioniere Generale

Dott. Francesco Subba