Scuola, Pavone: su dimensionamento Mef non cede

Il Mef sul dimensionamento della rete scolastica non vuole cedere nulla ed ha concesso solo la deroga a 400 alunni per le scuole ubicate nei comuni di montagna e nelle piccole isole; per le restanti, il tetto resta fissato 1.000 alunni come media regionale, con buona pace dei discorsi fatti (anzi, non fatti!) alla Conferenza Stato-Regioni e di quanto previsto nel Decreto Istruzione che prevede il concerto tra Miur, Mef e Regioni per individuare i criteri per la definizione del contingente organico dei Ds e dei Dsga, nonché la distribuzione tra le Regioni, che provvederanno autonomamente al dimensionamento scolastico sulla base di questo accordo a partire dall’anno scolastico 2014/2015.