Rifiuti, Sidoti: modello gestione da cambiare e risparmi su nave rifiuti

di Angelo Sidoti

sidotiLeggo in questi giorni molte critiche in merito alla gestione dei rifiuti alle Eolie. Sono quattro anni che tento di far comprendere a chi di competenza che le inefficienze riscontrate nel servizio sono causate principalmente proprio dal modello di gestione (o di non gestione) applicato privo di una vera programmazione sia in termini economici e finanziari che di investimenti.

Ma quale sono le criticità:

– elevata quota di smaltimento in discarica;

– modesta percentuale di riciclaggio;

– crescente livello di morosità.

A questo si aggiunge:

– l’assenza di una relazione economica tra i costi e il corretto comportamento dei cittadini e degli operatori economici;

– la mancanza di una motivazione economica che spinga gli operatori a ridurre le componenti potenzialmente generatrici di rifiuti o favorirne il riciclo o il riutilizzo.

La risoluzione di queste criticità determinerebbe di conseguenza l’eliminazione del costo/nave oltre che la contrazione di alcuni oneri legati al servizio di raccolta sul territorio.

Per cambiare le cose ci vuole sempre una volontà politica forte.

Ma l’azione politica deve essere sempre accompagnata da una presa di coscienza del cittadino che deve rispettare le regole e perché NO anche essere sanzionato se non li rispetta.

A questo proposito allego copia del regolamento della Tassa Rifiuti in particolare l’articolo 6c e 7c che invito tutti a leggere attentamente.

regolamento rifiuti