Regione Sicilia, casse vuote e stipendi a rischio

Palermo- I rubinetti degli assessorati vanno chiusi, i fondi in bilancio disponibili per la spesa della Regione sono già finiti nel mese in corso. Lo ha comunicato, come riporta blogsicilia.it , l’Assessore regionale all’economia , il dimissionario Luca Bianchi, al convegno della Fit Cisl sul sistema dei trasporti ferroviari in Siciilia. Si rischia il congelamento degli stipendi ai regionali fino a gennaio e sarebbe stato  imposto lo stop al finanziamento degli enti locali, per il sostegno ai servizi sociali e assistenziali, per gli stipendi dei precari e dei forestali e per il finanziamento ai consorzi di bonifica.

Lo svuotamento delle casse regionali, sempre secondo quanto riporta Blogsicilia.it, è stato causato dal raggiungimento dei limiti imposti dal patto di stabilità e solo una trattativa col governo nazionale può impedire il blocco della spesa.L’unica parte della spesa che non può essere bloccata è il cofinanziamento regionale ai fondi europei.

La regione siciliana aveva avanzato al governo nazionale la richiesta di spendere fino a 5,8 miliardi di euro sforando il patto di stabilità. Dal governo è arrivato il via libera allo sforamento fino a 4,9 miliardi che comunque non sono sufficienti a coprire le spese degli assessorati.