Giorgianni : ora assessori Pd chiariscano loro posizione

Russo, Starvaggi, Giorgianni e Bertè
Russo, Starvaggi, Giorgianni e Bertè

Riceviamo dal Sindaco di Lipari , Marco Giorgianni e pubblichiamo

Con stupore e rammarico leggo la nota a firma del Segretario del PD Saverio Merlino, che apprendo solo attraverso i siti. Non voglio farmi trascinare in una polemica che a me appare sterile e infondata ma è necessario puntualizzare alcuni aspetti. Il Sindaco non si è trincerato dietro nulla, neanche dietro una competenza che è una sua esclusiva prerogativa ciò quella di nominare un Assessore, ancor di più, se tale nomina non influisce in alcun modo in una presenza in Giunta del PD che è più che significativa.

A nessuno sfugge che il PD nella mia Amministrazione vanta un Assessore ed un Vice Sindaco, due elementi su quattro senza che io mi sia mai curato di giustificare ciò con una adeguata presenza in Consiglio Comunale, che vede due consiglieri su 20 riconducibili al PD. Non mi sono trincerato, tanto è vero che ho ascoltato le riflessioni del Segretario del PD, che ho sentito prima di fare la nomina, a meno che non si dica che ci si trinceri ogni volta che non si fa ciò che viene chiesto.

Trovo del tutto infondata la preoccupazione di derive o peggio di strategie involutive che sanno tanto di fantapolitica. Non credo di aver mai nascosto che il coinvolgimento di Davide Starvaggi sia stato possibile perché una parte politica, altrettanto dignitosa come il PD, e allo stesso modo numerosa in Consiglio Comunale abbia fatto tale proposta, assicurando l’adesione al progetto politico portato avanti da questo Sindaco che non varia di una virgola.

Il dissenso da parte di ognuno è legittimo, ma non posso accettare la conclusione di tale nota per i seguenti motivi:

Gli Assessori in Giunta sono delegati dal Sindaco per svolgere le funzioni attribuitegli e non si comprende come gli si possa affidare un compito di vigilanza. Vigilare su chi? Su cosa? Sull’operato del Sindaco? Su quello di un loro collega anche se proveniente da una storia personale diversa?

Con questa nota mi aspetto che gli stessi Assessori del PD chiariscano la loro posizione per potermi determinare di conseguenza. Le dimissioni si danno o non si danno, se ce ne sono i motivi. Non si anticipano o meglio non si minacciano ed io certo non sono disposto a subire pressioni di alcun genere.

Ancor di più mi dispiace il secondo punto, anche se in questo caso non ho capito se le dimissioni del Dott. Giacomantonio sono state date o sono preannunciate.

Il suo incarico io non lo ho mai interpretato come un adempimento politico ma come un contributo di grande valore all’azione amministrativa e spero che non si determini sulla base di un processo alle intenzioni.

L’ombra di cui si parla è solo nelle considerazioni di chi scrive e rammento a tutti che questa Amministrazione non ha alcun bisogno come scritto di essere “difesa” ma si deve eventualmente condividere o meno con le azioni consequenziali

Tutti siamo più che utili ma nessuno è indispensabile.