FuturEolie ricorda a De Luca gli impegni assunti l’anno scorso

Bagnamare e altro : il prof. Cassarà ci aggiorna sul lavoro di FuturEolie
L’ing. Prof. Agostino Cassarà

Per chi pensa che noi Eoliani abbiamo la memoria corta ! A che punto sono gli interventi infrastrutturali per le nostre Isole Eolie, promessi la scorsa estate dalla Provincia di Messina e dal Sindaco Cateno De Luca ?

CONTENUTI SULL’INTERROGAZIONE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE AL SINDACO DEL COMUNE METROPOLITANO DI MESSINA – DOTT. CATENO DE LUCA

Il presente articolo anticipa pubblicamente i contenuti che saranno inviati all’attenzione della Provincia di Messina e per opportuna conoscenza al Comune di Lipari

PREMESSA NORMATIVA.

Il Decreto 18 Febbraio 2018 sul Finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di province e città metropolitane. (18A02977) (GU Serie Generale n.100 del 02-05-2018) ha messo a disposizione la somma complessiva di 1.620 milioni di euro, ripartita in euro 120 milioni per l’anno 2018 e in euro 300 milioni per ciascuno  degli anni dal 2019 al 2023,  destinata al finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della  rete  viaria di province  e  di  città  metropolitane  delle  Regioni  a  Statuto.

PREMESSA STORICA (estate 2021)

Il Sindaco Cateno De Luca della Città Metropolitana di Messina, ai fini di presentare lo stato degli interventi sulla rete viaria provinciale da attuare sul territorio delle Isole Eolie, aveva convocato presso il Palazzo Comunale di Lipari, un importante incontro la scorsa estate (31 luglio 2021) alla presenza dell’ ex Sindaco del Comune di Lipari Marco Giorgianni, il Dirigente del III Settore Mirko Ficarra , l’Assessore alla viabilità Daniele Orifici, i Sindaci dei Comuni di Santa Marina Salina e Leni e il responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Malfa, alla presenza dei tecnici e dirigenti della Città Metropolitana di Messina. Il relativo articolo con le varie interviste è ancora presente sulla rete e sull’archivio dei giornali locali.

Bagnamare : l'Amministrazione ripropone a De Luca progetto definitivo presentato l'anno scorso 1

L’ex Sindaco Marco Giorgianni, in quella occasione aveva ben evidenziato l’attenzione sulla necessità di attivare una maggiore collaborazione tra il Comune di Lipari ed il Comune Metropolitano di Messina. In particolare in merito a:

  • una programmazione di manutenzioni ordinarie di tutte le strade provinciali del territorio comunale delle nostre Isole Eolie
  • un’attività ormai diventata urgentissima di interventi straordinari sulle stesse infrastrutture locali.

Interventi come ben precisato a suo tempo dalla stesso Giorgianni , che devono essere eseguiti completi delle relative opere connesse, della segnaletica verticale ed orizzontale che sono purtroppo ancora oggi deficitarie ed insufficienti, nonché dei relativi sistemi di ritenuta laterali (muretti laterali in calcestruzzo ormai degradato)ormai al collasso e che non garantiscono ormai da tempola sicurezza degli utenti delle strade e che sono da tempo non conformi alle attuali normative vigenti ( per approfondimenti tenici leggi  UNI EN 1317-5:2012)

INTERVENTI PREVISTI (estate 2021)  ED EFFETTIVO STATO DEGLI INTERVENTI ESEGUITI (estate 2022)

In quella sede erano stati chiaramente illustrati dalla Provincia e dal Sindaco Cateno De Luca gli interventi e le progettualità già attivati da parte dell’Ente Metropolitano, con particolare riferimento ai seguenti finanziamenti:

1 – Un finanziamento di 1.400.000 euro a valere sui fondi MIT, che riguardava l’intero comprensorio eoliano in termini di sistemazione, consolidamento e protezione del piano viabile (realizzazione di muretti, cunette, pavimentazione, segnaletica, guardrail e regimentazione delle acque).

Riguardo a questo punto con l’ex Sindaco di Lipari si era parlato delle seguenti problematiche ormai urgenti e d’intervento inderogabile:

  • Della strada provinciale di Bagnamare S.P. 181 che collega le frazioni principali dell’Isola di Lipari , ossia il centro di Lipari con Canneto (e della connessa strada S.P. 180 di Serra) con allargamento della sede stradale e la realizzazione di una “pista ciclo pedonale dedicata” tra Lipari e Pignataro da realizzarsi lato mare.
  • Della SP181 Canneto-Acquacalda, con il ripristino definitivo ed in sicurezza della viabilità, con particolare riferimento ai ponti di Porticello, dove insiste attualmente una limitazione di corsia (a nostro giudizio dovrebbe essere attivato un impianto semaforico alternato), ormai da circa una decina di anni.

Situazione attuale:

  • Sulla S.P. 181 di Bagnamare  è stata eseguita a partire dal 26 luglio 2022 e nei immediati giorni successivi,  l’asfaltatura sulla strada esistente, dopo oltre 30 anni di rappezzi inconcludenti e di soldi pubblici sprecati inutilmente, intervento che, come tutti gli eoliani si augurano è da intendersi del tutto provvisorio e finalizzato a tamponare la situazione critica soprattutto in questo periodo di massima affluenza turistica. Lo stesso Cateno De Luca nella sua intervista aveva parlato di un primo intervento tampone prima di un intervento radicale. E’ ormai condiviso da tutti e siamo stati i primi ad esprimerci con una dettagliata relazione tecnica che solo un intervento radicale potrà risolvere gli attuali problemi di questa strada. Pertanto pur apprezzando la realizzazione di questo intervento di “asfaltatura tampone” , siamo certi che la sede stradale sarà destinata, nel giro di pochi mesi, ad essere nuovamente deficitaria in termini di sicurezza ( già dopo appena 10 giorni dalla sua esecuzione in alcuni punti delle sede stradale si notato situazioni di criticità).
  • La S.P. 180 di Serra è difatti una strada molto più pericolosa della S.P. 181 ( e non solo a causa della sua particolare configurazione/ tracciato planimetrico ed altimetrico)  e non può considerarsi come una strada alternativa dalla S.P.181 neanche in condizioni temporanea, se non messa urgentemente in sicurezza.
  • Sulla  SP181 Canneto-Acquacalda sono stati asfaltati tratti di strada migliorando la sicurezza , ma mancano tutte le opere connesse e correlate  segnaletica orizzontale verticale e sistemi di protezione/ritenuta. In particolare in merito ai due ponti di Porticello, dove insiste una limitazione alla circolazione ormai da circa una decina di anni nulla è stato ancora fatto.

La nostra Associazione a riguardo denuncia l’assoluta pericolosità dello stato attuale in quanto da sopralluoghi tecnici eseguiti via terra e via mare in loco risulta evidente una instabilità del pendio in continua evoluzione dinamica con presenza di faglie, situazione che potrebbe degenerare improvvisamente solo a seguito di un forte alluvione ( su questo punto è nostra intenzione attenzionare la questione con un articolo dedicato). In merito chiediamo di essere aggiornati dal Sindaco Cateno De Luca sui tempi di esecuzione/operatività del  bando regionale del Genio Civile.

2 – Eliminazione frana, consolidamento pendii, opere di contenimento, raccolta e convogliamento acque, risagomatura piano viabile strada provinciale agricola Filicudi Porto-Pecorini a mare (isola di Filicudi) – Un finanziamento di 2.200.000 euro per lavori di sistemazione nella zona di Filicudi – Pecorini per la messa in sicurezza dei versanti.

Situazione attuale: dalla nostra referente di zona Maria Grazia Bonica abbiamo ricevuto le foto che evidenziano che nulla di rilevante ed evidente è stato ancora fatto (vedi foto)

3 –   Un finanziamento complessivi di 4.500.000 di euro per interventi di adeguamento e ristrutturazione dell’Istituto i Conti e Vanicher, per il quale erano previsti interventi di demolizione del corpo della palestra , con la ricostruzione della  stessa palestra, lo smantellamento delle vecchie aule con la creazione di nuovi classi moderne ed efficienti nel complessivo adeguamento strutturale, impiantistico e di efficienza energetica.

Situazione attuale:  era stato promesso che un primo sopralluogo sarebbe stato eseguito ad Ottobre del 2021 con inizio lavori ad Aprile 2022 , ma ancora nulla è stato fatto ! Che fine ha fatto il progetto del campus estivo di cui tanto tanto si parlava?

4 –   Progetto di sistemazione, consolidamento e protezione del piano viabile e delle relative pertinenze delle SS. PP. ricadenti nelle altre Isole Eolie, importo di euro 500.000;

Situazione attuale: nulla è stato fatto!

5 –   Opere consolidamento galleria e difesa costiera (richiesto finanziamento anche al Dipartimento Regionale Protezione Civile) S.P. 181 di Pignataro – Lipari, importo di euro 400.000;

Situazione attuale: nulla è stato fatto!

CONCLUSIONI  E RICHIESTA DI RISCONTRO DA PARTE DEL SINDACO DI MESSINA CATENO DE LUCA.

Le opportunità previste dal Decreto 18 Febbraio 2018 sul Finanziamento degli interventi infrastrutturali è una occasione che noi cittadini eoliani non vogliamo e non possiamo assolutamente perdere! 

La nostra Associazione Futur Eolie, per gli interventi infrastrutturali di competenza provinciale in virtù delle argomentazioni ed impegni assunti con la cittadinanza eoliana nell’estate 2021, CHIEDE pubblicamente al Sindaco di Messina Dott. Cateno De Luca di informare tutta la cittadinanza eoliana sullo stato di avanzamento dei progetti esecutivi e sui i relativi tempi di attuazione previsti.  

Rimaniamo fiduciosi di una Sua risposta nella speranza che le promesse fatte non siano solo le ennesime promesse politiche non mantenute.

Offriamo al Sindaco De Luca la grande possibilità ed opportunità, in occasione della Sua candidatura come Presidente della Regione Sicilia prevista ad ottobre 2022 di dimostrare che la politica non è solo chiacchere e promesse non mantenute, ma programmazione ed operatività ; un patto leale e solidale con le comunità e raggiungimento di obiettivi comuni.

Questa doverosa richiesta di risposte la dobbiamo per noi stessi, per il futuro dei nostri figli, la dobbiamo per questa terra, per questo mare protagonisti da sempre di eterne storie mitologiche. La dobbiamo perché siamo certi che anche le nostre Isole Eolie, le Eolie di tutti, le Eolie del mondo rappresentano pienamente anch’esse come tanti luoghi della nostra bella Sicilia una regione unica sulla terra, tanto amata ed apprezzata.

Lo dobbiamo semplicemente perché siamo nati su questo mare su questa terra, perché le nostre radici appartengono ad essa, la nostra anima si alimenta e si nutre di essa.  

Lo dobbiamo perché noi Eoliani amiamo profondamente questa terra,  come i nostri i stessi figli.

Vice Presidente Associazione Futur Eolie

Prof. Ing. Agostino CASSARA’