Eolie, Casilli: “Come vengono pesati i rifiuti ?” Interrogazione sull’economicità del servizio

Antonio Casilli
Antonio Casilli

Lipari- Interrogazione del consigliere comunale Antonio Casilli al  Sindaco e per conoscenza al Commissario Regionale nominato per gli atti della Srr e al Presidente della Commissione Consiliare Idrico Ecologia ecc.

Oggetto: interrogazione urgente situazione ATO in liquidazione e SRR.

Partendo da una interrogazione parlamentare, di un noto deputato di centrosinistra del messinese, venuto a conoscenza a mezzo stampa è più precisamente dalla gazzetta del sud del 23/10/2013, nella quale il deputato denunciava alcune gravissime irregolarità circa l’affidamento a professionisti di incarichi per la stesura di piani di intervento per la raccolta di rifiuti solidi e urbani e servizi connessi.

Nella stessa denuncia il deputato faceva emergere gravissime irregolarità di legge in tutti i comuni della provincia di Messina.

In considerazione che lo scrivente già da tempo si prodiga a dare suggerimenti circa la possibilità di attuare un piano d’ambito che miri al risparmio e all’efficienza del servizio in questione vista la gravissima situazione in cui versa il nostro comune.

Considerato che la riscossione della tarsu registra un decremento, dovuto anche alla difficoltà economica dei contribuenti, che costringerà l’ente a procedere alla riscossione forzata, sperando sempre che non siano i soliti noti a pagare.

Sottolineata la grande evasione del pagamento della tarsu così come più volte denunciato dallo scrivente e successivamente accertata dagli uffici, tant’è che da quando ho fatto detta dichiarazione le partite certe sono diventate oltre 11.000.

Avuto conoscenza solo da alcuni siti internet, non quelli ufficiali del comune di Lipari che la società ato eolie in liquidazione ha redatto con Scuola Agraria del Parco di Monza un progetto sperimentale per la gestione dei rifiuti solidi urbani e differenziati delle isole Eolie .

Interroga:

Come si sta organizzando il Nostro Comune per la futura gestione di detto servizio?

Prenderà in considerazione il progetto sperimentale di cui sopra o redigerà un nuovo piano d’ambito?

Il commissario nominato dalla Regione Siciliana sta mettendo in essere tutte quelle leggi che permettono la buona gestione economica del servizio?

Si possono conoscere ufficialmente i dati della differenziata effettuata nel nostro comprensorio?

I dati in possesso dalla società in liquidazione possono essere vagliati in commissione consiliare prima di essere trasferiti al commissario regionale?

Si è pensato ad ottimizzare i costi di gestione, o siamo prossimi ad un ulteriore aumento?

Abbiamo dato incarichi a professionisti esterni generando ulteriori costi?

Cosa significa quello che si evince nel piano al punto che riporto fedelmente “6.3.8 Pesatura dei rifiuti- Le operazioni di pesatura di tutte le tipologie di rifiuti raccolti vengono effettuate, preferibilmente, prima della partenza presso l’impianto finale di smaltimento o di recupero, con rilascio di documentazione comprovante il peso del materiale conferito nel rispetto delle norme di capitolato”.

In tal senso la ditta appaltatrice prima dell’inizio attività dovrà identificare le pese o i bilici da convenzionare.” ?????

Fino ad adesso come è stata fatta la pesatura è chi è il responsabile del procedimento che controlla detta operazione ?

Sperando che sia esaudita la possibilità di discutere con immediatezza il problema in Commissione Consiliare prima e in Consiglio Comunale successivamente, al fine di non far lievitare il costo di gestione del servizio della futura SRR, costo che come da me più volte dichiarato può essere abbattuto con le dovute programmazioni. Sottolineo che già la classe produttiva e la cittadinanza tutta non può più sostenere l’aumento di nessuna tassa .

Ringranziando l’immediata risposta si porgono saluti.

Lipari, li 04/11/2013

Antonino Casilli