C’è il sostegno del Sindaco: festa Portosalvo e processione a mare si faranno

di Michele Giacomantonio

Contrordine: la festa di Portosalvo con la processione a mare della Madonna si farà.

foto Enzo Donato
foto Enzo Donato

Non è vero che Lipari è diventata una realtà indifferente dove la gente non si muove e non si indigna più per niente. La notizia che il Parroco di Portosalvo, per le difficoltà incontrate dal Comitato organizzatore che avevano prodotto le dimissioni del suo presidente sig. Raffaele China, aveva deciso di annullare processione a mare, luminarie e fuochi d’artificio limitando la celebrazione della festa della Madonna di Portosalvo solo alle funzioni religiose ed alla processione via terra dalla Chiesa a Sottomonastero, ha creato molte reazioni. Diversi hanno telefonato al Parroco ed al Sindaco sostenendo che la tradizione andava rispettata e questa festa, che tradizionalmente inaugura la stagione turistica, non poteva essere cancellata.

E così nella giornata di ieri, sabato, il Sindaco ha convocato Raffaele China e gli assicurato pieno sostegno ed appoggio che metterà per iscritto in un documento che conferisce al Comitato ed al suo Presidente responsabilità ed autorità. Dinnanzi a tanta determinazione China ha fatto un passo indietro ed ha ritirato le dimissioni. A, sua volta, il Parroco mons. Gaetano Sardella è stato ben felice di potere tornare sui propri passi ripristinando la festa del 19 luglio nel suo significato tradizionale con la suggestione della processione a mare.

Una vittoria del buonsenso ma anche e soprattutto una vittoria della informazione . Grazie soprattutto ai giornali on line a cominciare da “farecomunione.it”, il sito della Parrocchia di San Pietro, Portosalvo e Cattedrale, la gente è stata informata tempestivamente ed ha potuto far valere il peso dell’opinione pubblica.