Vento Eoliano al Prefetto: rassicurazioni su operazione armi chimiche

Lipari- lettera del movimento Vento Eoliano al Prefetto di Messina e al Commissario della Provincia Regionale di Messina

In data odierna, mercoledì 2 luglio 2014 presso il porto di Gioia Tauro verranno compiute le delicate operazioni di trasbordo delle armi chimiche siriane. Nello scalo calabrese avverranno le manovre di trasferimento di 570 tonnellate di agenti chimici dal cargo danese Ark Futura requisito dall’Opac al regime di Bashar al-Assad, alla nave militare americana Cape Ray.

Da quanto appreso da fonti del Pentagono e dal Ministro delle infrastrutture e trasporti Maurizio Lupi, una volta completato il trasferimento, la Cape Ray lascerà il porto calabrese per acque internazionali dove inizierà la neutralizzazione degli agenti chimici mediante processi di elettrolisi – secondo quanto riferito – “ sicuri per l’ambiente senza stoccaggio a terra e secondo standard di sicurezza”.

Essendo da sempre attenti alle tematiche ambientali , diffidando da false promesse e ritenendo imprescindibile non declinare la sovranità nazionale , vedi il Muos di Niscemi,

chiediamo

alle SVI, considerata la vicinanza geografica allo scalo calabrese, di fornire chiarimenti e rassicurazioni per la popolazione locale, ed esprimere solidarietà alle associazioni dei sindaci dell’area dello Stretto e della Calabria tirrenica, visto quanto avviene nella vicina Gioia Tauro in piena stagione turistica non prendendo in considerazione le esigenze dei territori.

 

Ing. Giuseppe Vassallo

Coordinatore Vento Eoliano

 

Avv. Francesco Rizzo

Fondatore Vento Eoliano

 

D.ssa Annarita Gugliotta

Consigliere Comunale Vento Eoliano