Un altro inverno ad Acquacalda : si sollecitano interventi tra i soliti ritardi burocratici

Nota di Miriam Saltalamacchia alla Città Metropolitana di Messina e al Sindaco di Lipari :

Incominciamo dall’inizio in modo da poter ricordare a chi di competenza cos’è successo la notte del 23 Dicembre 2019

Quella notte la frazione di Acquacalda ha subito la più tremenda mareggiata della sua esistenza.

Una mareggiata che ha procurato negli abitanti paura e soprattutto disagi,quella notte abbiamo visto Acquacalda essere divorata dalle onde che con forza e impetuosità distruggevano non solo la strada ma anche i sacrifici delle persone che ci abitano.

Ne abbiamo sentite tante in questi lunghi mesi con esattezza SEI ci sono state dette molte cose tra cui che l’inizio dei lavori e la messa in sicurezza dell’abitato sarebbero iniziati a settembre 2020 siamo arrivati a novembre ed ancora nessun lavoro è stato iniziato.

Adesso ci chiediamo cos’è successo? Perchè i lavori non sono iniziati mentre in altre frazioni come quella di Canneto stanno lavorando?

Perchè ad oggi non ci sono NOTIZIE CONCRETE SU ACQUACALDA?

Capiamo che siamo in emergenza covid ma non possiamo metterci dietro questa scusante perchè qui c’è in ballo la vita e la sicurezza di una frazione chè sempre esposta a questo tipo di pericoli che andranno sempre ad aumentare per via della mancanza delle spiagge.

Dobbiamo aspettare che un’altra mareggiata distrugga definitivamente la frazione e poi accontentarci per l’ennesima volta di un intervento tampone che ad oggi risulta essere pericoloso per via di buche e lesioni sul manto stradale? ( se così si può chiamare) .

Quanto ancora durerà questo Vostro silenzio? Quanto ancora dobbiamo aspettare ciò che che Acquacalda elemosina da una vita?

Vale così poco la nostra sicurezza? 

Gentili Signori adesso siamo stanchi di questi silenzi! Siamo stanchi di non sapere nulla sul futuro della frazione.

VOGLIAMO RICORDARVI ANCORA UNA VOLTA CHE QUI ABITANO ANZIANI E PERSONE CON GRAVI PATOLOGIE CHE NON VOGLIONO E NON MERITANO DI SUBIRE CIO’ CHE HANNO VISSUTO PER SEI MESI!

QUI C’E’ GENTE CHE LAVORA E FA SACRIFICI PER ANDARE AVANTI E PER IL VOSTRO SILENZIO QUESTA GENTE RISCHIA DI NON AVERE PIU’ NULLA!

In quei mesi alcuni abitanti hanno avuto problemi molto gravi per via della mancanza della strada e dei ritardi dovuti a questo problema hanno rischiato la vita!

Quanto ancora dobbiamo aspettare per poter vivere al sicuro e in tranquillità?

Distinti saluti.

Miriam Saltalamacchia del Gruppo Giovani Eoliani

( Sulla questione abbiamo sentito il sindaco Marco Giorgianni . Il primo cittadino attende ancora di diventare, concretamente, soggetto attuatore del piano di intervento messo a punto per Acquacalda dalla Regione . Ma lo stesso piano, per il quale non sono mancati i solleciti alla Regione stessa, visti i ritardi , deve essere poi approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. P.P.)