Trasporti marittimi: alle 16,00 Consiglio comunale, dopo incontro Amministrazione – cittadini

il monocarena Ustlica Lines " Emma Morace"
il monocarena Ustlica Lines ” Emma Morace”

Lipari- Trasporti marittimi: alle 16,00, su convocazione del presidente Adolfo Sabatini, si svolgerà il Consiglio comunale e alle 17,30 il sindaco Marco Giorgianni, incontrerà all’hotel La Filadelfia la cittadinanza. Il primo cittadino relazionerà sia in Consiglio che nell’assemblea successiva sullo stato di fatto della vertenza Ustica Lines. Com’è noto, dopo la riunione di sabato a  Palermo è stato stabilito che la trattativa , riaperta dopo una telefonata tra il governatore Crocetta e l’armatore Morace, dovrà concludersi entro dieci giorni. A tal proposito , mercoledì incontro a Palermo tra la società e il presidente della Regione , l’assessore al ramo e i dirigenti del Diparitmento mobilità e trasporti. I sindaci com’è noto hanno chiesto al presidente Crocetta che, qualora non si trovasse l’intesa, di avviare le procedure per la nuova gara. Ustica Lines in un comunicato diffuso, a tal proposito, ieri ha ribadito che l” a Regione Siciliana non ha mai contestato nulla , né per quanto riguarda l’espletamento del servizio, né relativamente al corrispettivo, ma ha affermato piuttosto di avere essa stessa commesso un errore nella definizione dell’ultimo bando (e non dei precedenti) aggiudicato all’Ustica Lines“.

Ed ancora,  “la Regione sostiene che il corrispettivo di questo bando per i servizi sarebbe sovradimensionato del 15 per cento sulla base di uno studio fornito dal Registro Italiano Navale, ma lo stesso Registro Italiano Navale nei giorni scorsi ha ufficialmente smentito la Regione affermando, tra l’altro, che i dati che forniti sono stati rimodulati dalla Regione stessa – si legge – In ogni caso, l’infondatezza delle ”valutazioni” della Regione saranno dimostrate dall’Ustica Lines nelle opportune sedi”. “Ustica Lines ha partecipato ad un bando europeo, si è aggiudicata la gara in via definitiva ed ha eseguito i servizi richiesti per ottemperare ad ordinanze della Regione.

Per oltre un anno l’Ustica Lines non ha percepito un solo euro di quanto dovuto e la Regione, dopo oltre un anno, non ha sottoscritto i contratti, sottraendosi così ai suoi obblighi, pretendendo però che l’Ustica Lines continui ad effettuare i servizi per proprio conto – conclude – Non si può continuare a volere scaricare sull’Ustica Lines responsabilità che sono esclusivamente della Regione Siciliana e non si può continuare a gettare strumentalmente discredito su un’Azienda che ha svolto sempre la propria attività nel rispetto di quanto richiesto dai bandi, contribuendo al rilancio economico-sociale-occupazionale della Sicilia”.

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01