Trasporti : le Eolie in ostaggio

Incertezza nei collegamenti, oneri portuali non pagati, timori occupazionali

Peppe Paino

l'articolo sulla Gazzetta del Sud di oggi
l’articolo sulla Gazzetta del Sud di oggi

Lipari- La ex Siremar fino alla fine della prossima estate ancora sotto la gestione di Compagnia delle Isole; per Ustica Lines invece, vista distanza tra Regione e società, bisognerà conoscere quanto accadrà oggi alla Regione. Queste le novità principali emerse ( in attesa che sulla ex Siremar vi siano ufficialità e soprattutto garanzie ) dalla relazione del sindaco Marco Giorgianni, nel Consiglio comunale , apertosi con un minuto di silenzio per le vittime del canale di Sicilia. Su proposta di Antonio Casilli, l’argomento trasporti marittimi è stato inserito al primo punto all’ordine del giorno, stante la situazione di incertezza sul futuro dei servizi garantiti dalle due società, per vicende diverse.

Undici i consiglieri presenti , sei dei quali del gruppo di minoranza, i quali hanno consentito lo svolgimento della seduta oltre a dare, successivamente l’importante via libera ( tranne Finocchiaro) alla cessione dell’immobile ex Polizia Municipale per la realizzazione della foresteria dei Carabinieri ai fini della probabile istituzione della Tenenza dell’arma. E , quindi, al miglioramento della condizioni di sicurezza nell’isola. Da segnalare la fuoriuscita dalla maggioranza di Russo e Bertè i quali , comunque , saranno pronti a sostenere l’azione amministrativa “ qualora venissero mostrati- a detta del consigliere Russo- cenni di rilancio della stessa”.

Ma è stata la vicenda trasporti marittimi a tenere banco con l’ex sindaco Mariano Bruno in grande evidenza, il quale oltre a denunciare come l’inverno appena trascorso sia stato il più disastroso di sempre ( soprattutto per le isole più lontane) ha annunciato come una società non abbia corrisposto oneri portuali per quasi un milione di euro. Ed ancora, come nel settore ci sia grande preoccupazione, dal punto di vista occupazionale, tra i marittimi. Pietro Lo Cascio, nell’annunciare la formazione del comitato di protesta “ Isolani si, isolati no” per tenere alta la guardia, ha ricordato l’ordine del giorno approvato nel 2013 dal Consiglio comunale con la proposta di reintroduzione delle sovvenzioni sul migliatico effettivamente percorso dalle compagnie.

Per Giacomo Biviano è stato grazie alla protesta del 2008 che le Eolie hanno conservato il collegamento con Napoli. Manifestazioni di piazza che si rendono più che mai necessarie per Nuccio Russo e Giovanni Portelli. Il sindaco Giorgianni, di fronte anche alle accese critiche di Russo ( “ la Regione non ci ascolta perché non siamo nulla anche politicamente”, ndr) ha rivendicato il lavoro di mediazione svolto nelle ultime settimane. “ La Regione – ha detto- ha conservato il capitolo con gli stanziamenti per il trasporto marittimo integrativo, per cui non è un problema economico” quanto di somme effettive da erogare tenendo conto del procedimento avviato e del contenzioso esistente. “ Non contiamo nulla ? La prosecuzione dei servizi Ustica Lines- ha aggiunto- è stata pretesa da questo Comune in Prefettura a Messina.

Ed ancora, “le proposte del Comune sono state inserite nella gare d’appalto per gli altri comparti e quindi saranno presenti in quella per le Eolie del prossimo anno” . Sulla reintroduzione del migliatico a garanzia dei collegamenti , invece, bisognerà superare dei problemi giuridici. Il capo dell’Amministrazione ha comunque fatto presente che c’è il tempo delle trattative e , se necessario, ci sarà anche quello della protesta per far valere le ragioni degli eoliani.