Trasporti isole minori: verso accordo complessivo

navialiscafi(Adnkronos) – Quattro ore di audizione  all’Assemblea regionale siciliana con i sindaci delle isole minori, l’amministratore delegato della Compagnia delle Isole, Alessandro Seminara e politici di tutti i partiti. L’incontro e’ stato promosso dal Presidente della Commissione Trasporti all’Ars Giampiero Trizzino (M5S) “per mettere fine alla querelle fra l’ex Siremar ed i suoi competitors Ustica Lines e Gruppo Franza”. La seduta e’ iniziata con le denunce dei sindaci delle nove piccole isole. Tutti hanno parlato di una “flotta inadeguata e servizi discontinui”. L’amministratore delegato di Compagnia delle Isole Alessandro Seminara ha sottolineato nel suo intervento: “Mi ero preparato al peggio, pensavo in verità ad una lista interminabile di criticità. Invece solite doleances strumentali e pressocchè concordate. E ancora, in questi due anni non ho sentito che critiche sterili e subìto contestazioni non sempre plausibili.  E’ stato quasi uno spot per drogare l’opinione pubblica senza mai precise e circostanziate denunce”.

Sono intervenuti nel dibattito i deputati Antonio Malafarina (“Basta agli oligopoli peraltro datati”), Michele Cimino (“Colpa del sistema e non della Compagnia delle Isole quello che si è registrato in questi anni”), Pippo Gianni (“Subito un piano trasporti che contempli porti, aeroporti e pungolo forte al Governo ad assumersi le proprie responsabilità per evitare alle isole ulteriore isolamento”), Valeria Sudano (“Basta demagogia sterile e più buon senso tra le parti in causa. Occorre mettere sindaci e operatori dei trasporti attorno ad un tavolo per attivare sinergie a vantaggio del turismo, dell’economia e degli isolani”).

Alla fine, il Presidente Trizzino ha sottolineato: “A breve ci sarà una sottocommissione, un vero e proprio organo tecnico che dirimerà definitivamente la vertenza, analizzando uno per uno i motivi della contesa. I risultati dell’odierna audizione? Positivi. Adesso è tutto più chiaro.” Dello stesso avviso il direttore generale dell’Assessorato Arnone: “Andiamo nella direzione giusta per un accordo complessivo che soddisfi tutti”.