Tra “sfinci e cucuzze” i nostri suggerimenti fanno centro

di Daniele Corrieri

petIl Giornale di Lipari non è un partito di maggioranza ma . . . arriva alle Eolie la Fiera Internazionale dei siti Unesco, probabilmente si farà la Fiera delle isole minori e c’è da aspettarsi qualche altro accorgimento  relativamente a “ordine al porto aliscafi” . Intanto oggi tutte le confraternite di Lipari  per la prima volta si sono unite per la  “Via Crucis” con l’auspicio che sia la volta buona  per valorizzare questo grande patrimono culturale anche con un libro sulla loro storia nell’ottica della promozione e dello sviluppo del turismo religioso.

Quanto sopra, e ne siamo orgogliosi, sono stati dei suggerimenti forniti da questo Giornale; ciò non vuol dire che siamo bravi. Ma cerchiamo , semplicemente, di essere propositivi. Ovviamente,  senza dimenticare che a noi la politica , quella che mira solo alle poltrone non piace. Il nostro è un osservatorio attento:  la  elogiamo  e la bacchettiamo quando è il caso. Nel frattempo si è portato qualcosa a casa, un inzio che può far solo bene alla comunità eoliana.

A proposito, al Comune si pensa a quante persone compongono, oggi, la maggioranza:  io dico 10 anche perché il 12 non mi piace, ma c’è da considerare che nel cassetto ne hanno altri due certi che all’occorrenza servono; quindi o con 10 o con dodici la maggioranza ci sarà. Chi sono questi due extra e chi sono quei due che tiravano calci? Che volete sapere da me, tanto lo sanno tutti!

Poi se mi domandate come è andata a finire la sceneggiata della seconda poltrona vi rispondo: Si era pensato al grande bluff, ma alla fine erano solo “cucuzze” e ci siamo fatti un bel piattone di “sfinci” fatti in casa e due risate da leccarsi i baffi, non siamo i numeri uno, ma siamo “inimitabili” !