Sul ” Naturalista siciliano” in evidenza importanza avifauna stanziale e migratoria isole

Un contributo alla conoscenza ornitologica delle isole circumsiciliane.

falco reginaSull’ultimo numero del “Naturalista siciliano”, la rivista della Società siciliana di scienze naturali, è stato appena pubblicato “Gli uccelli delle isole circumsiciliane”, a cura di Bruno Massa, Pietro Lo Cascio, Renzo Ientile, Emanuela Canale e Tommaso La Mantia, una rassegna che comprende tutte le segnalazioni ad oggi note e numerosi dati inediti sull’avifauna nidificante, migratoria e svernante delle isole satelliti della Sicilia.

L’articolo è disponibile in formato pdf su http://www.ornitologiasiciliana.it/pdf/105-374%20Massa-Lo%20Cascio%20etc..pdf.

I dati riportati nell’articolo e le sue conclusioni mettono in evidenza, ancora una volta, la straordinaria importanza naturalistica delle isole circumsiciliane e, tra queste, delle Eolie, caratterizzate dalla presenza di specie di grande interesse conservazionistico (come il falco della regina, la berta maggiore, la magnanina) e da una spiccata eterogeneità ambientale. Tali aspetti collocano l’arcipelago tra i siti di maggior rilievo su scala regionale e nazionale per la ricchezza dell’avifauna stanziale e migratoria, una condizione privilegiata che – purtroppo – appare spesso in contrasto con la percezione ancora modesta delle risorse naturalistiche quali elementi primari delle peculiarità e della capacità di attrazione delle nostre isole.

Associazione Nesos