Stromboli: incendio spento ma è stato un disastro, isola senz’acqua. Lanza : “siamo rimasti da soli”

Il fuoco è stato spento . Alle prime luci dell’alba l’arrivo di altri Canadair per domare il rogo ma è stata una notte drammatica per gli abitanti ( compresi i bambini) di Stromboli che hanno difeso per come hanno potuto le loro abitazioni dalle lingue di fuoco spinte dal vento di scirocco. Inviata la nave Antonello da Messina per consentire a residenti e turisti di lasciare l’isola ma gli strombolani, sono rimasti a difendere i sacrifici di una vita e non poteva essere altrimenti.

Danni pesantissimi ad alcune caratteristiche abitazioni in stile eoliano : distrutta la foresteria del Centro operativo avanzato di Protezione civile per non parlare del patrimonio boschivo andato in fumo in una zona di riserva, terreni coltivati ecc.

Non è stata una fiction purtroppo ma è la cruda realtà. Partita la conta dei danni con una ricognizione delle autorità che sarà più chiara nelle prossime ore. Così come si dovrà far piena luce su cause e responsabilità. ” Gli strombolani lasciati da soli come i cani “, accusa l’ex presidente della circoscrizione Carlo Lanza. ” Una notte completamente da soli , non si è visto nessuno, sono arrivati alle 4 del mattino quando avevamo salvato il salvabile. E tutto questo per girare una scena di un film. E’ stato dimostrato cosa è una vera emergenza e con quali mezzi si gestisce”. L’isola, frattanto, è senz’acqua e si rende necessario l’arrivo di una o più navi cisterna.