Siremar-CdI: accuse alla burocrazia regionale

1Come annunciato qualche giorno fa Siremar-Compagnia delle Isole teme manovre non meglio precisate finalizzate alla revoca della concessione da parte della Regione. L’ A. D. Alessandro Seminara nel corso del convegno di sabato, a Milazzo, sul tema dei trasporti come volano di sviluppo turistico ha chiamato in causa il Governo regionale: ” La burocrazia- ha denunciato- con il suo atteggiamento per nulla imparziale stravolge gli equilibri di mercato. E’ come un muro di gomma verso chi lavora con impegno, investe risorse proprie, si mostra disponibile ad andare incontro alle esigenze del territorio , partendo da una base, la convenzione, che è generosa con tutti meno che con Compagnia delle Isole. Oggi- ha detto Seminara- la nostra Compagnia rischia di rimanere senza convenzione, di rimandare definitivamente un migliaio di addetti e di isolare un territorio che non vive solo di turismo ma anche di esigenze quotidiane”. L’on . Pippo Gianni ha evidenziato come in assenza di una vera guida politica la burocrazia non si sia limitata più a suggerire ma a governare direttamente. ” E’ il momento di dire basta ai soprusi dei burocrati e di stanarli prima che facciano più danni”.