Sidoti: aumentati gli incassi sull’idrico rispetto al passato ma mancano 7 mln

di Angelo Sidoti

In questi giorni si discute spesso sulla gestione dell’idrico nel Comune di Lipari.

Angelo Sidoti
Angelo Sidoti

Ho pensato quindi di rappresentare a tutti i nostri concittadini le dimensioni in termini numerici dell’entrata comunale “servizio idrico integrato” nel decennio 2005/2014:

– Voce accertamenti Euro 14,8 mln

–  Voce riscossioni in “c/c competenza” Euro 0,6 mln

–  Voce riscossioni in “c/residui” Euro 7,1 mln

Dove:

Accertamenti = competenza

Riscossioni in c/c competenza = cassa

Riscossioni in c/residui = cassa

Quindi se dal totale “entrata da accertamenti” Euro 14,8 mln – (meno) Euro 0,6 mln da “Riscossioni in c/c competenza” – (meno) 7,1 mln da “Riscossioni in c/residui”:

= uguale Euro 7,1 mln di somme non ancora incassate

Una gran bella cifra!!!! Alla fine incassiamo il 50% di quanto iscriviamo in bilancio nella voce accertamenti!!

Viene spontaneo chiedersi come mai queste somme non sono state ancora incassate? Di queste somme quante sono in contenzioso? Chi sono le categorie di soggetti che hanno contestato i consumi/addebiti?

Se suddividiamo in due periodi questo decennio configurandolo nelle due amministrazioni risulta quanto segue:

Amministrazione Bruno: la percentuale degli incassi sulle somme da accertamenti il 40%

Amministrazione Giorgianni: la percentuale degli incassi sulle somme da accertamenti il 70%

Infine Vi rappresento che le entrate della tassa rifiuti insieme alle entrate del servizio idrico rappresentano circa il 40% delle spese correnti!! Pertanto, se non si è efficienti nell’introitare tali entrate nelle casse comunali ci saranno sempre problemi da risolvere.