Sequestro attrezzi pesca ricreativa

Comunicato Stampa

cpreti lipariPersonale militare dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, al Comando del Tenente di Vascello (CP) Cosimo BONACCORSO, ha effettuato una serie di controlli in materia di contrasto alla pesca ricreativa effettuata con attrezzi non consentiti, presso i sorgitori delle isole di Vulcano e Lipari.

Nell’ambito del controllo del territorio è stata rilevata la presenza, in ambito demaniale e portuale, di attrezzi da posta che, per dimensioni ridotte e per assenza di contrassegni che li identificassero come appartenenti ad Unità da pesca professionali, erano presumibilmente nella disponobilità di utenti praticanti la pesca ricreativa, tipologià di attività che prevede l’utilizzo esclusivo degli attrezzi elencati nell’art.138 del D.P.R. 1639/68.

Gli attrezzi, che insistevano sul demanio marittimo, in zona portuale, sono stati posti sotto sequestro per occupazione abusiva di suolo demaniale.

Contestualmente sono state redatte le Notizie di Reato a carico di “Ignoti” ai sensi dell’Art.1161 c.1 del Codice della Navigazione.

I controlli, che proseguiranno nei prossimi giorni in tutto il territorio di giurisdizione, saranno mirati al rispetto di tutte le prescrizioni previste dalla vigente normativa Nazionale e Comunitaria in materia di pesca marittima.

cp spiaggia