Rigettato ricorso della Procura dopo proscioglimento ex Sindaco

La messa in sicurezza della via Bagnamare

Al tribunale di Barcellona, l’ex sindaco Mariano Bruno, era stato prosciolto, per non aver commesso il fatto, dall’accusa di aver omesso interventi urgenti e necessari alla messa in sicurezza del transito pedonale a Bagnamare. La Procura di Barcellona con un ricorso aveva chiesto l’annullamento delle sentenza ma il ricorso è stato rigettato dalla Cassazione.

L’accusa per l’ex primo cittadino si basava sulle numerose denunce dei residenti che segnalavano , fra il 2008 e il 2009 frane e la caduta di un grosso masso finito direttamente sulla parete dell’abitazione di Antonino Foti il quale si rivolse al comune per ben quattro volte in un anno.

Gli interventi di messa in sicurezza del costone roccioso interessato furono realizzati dal settore comunale solo dopo due anni dalle prime segnalazioni. La difesa, con l’avv. Fabrizio Formica, nell’udienza preliminare aveva documentato come l’esecuzione delle opere rientrasse delle competenza dei dirigenti.