Reti idriche, Orto: ” La Cava è disinformato “

Intervista al Vicesindaco: iter dopo Pelaggi passato alla Regione. Progetti definiti da poco e presto i cottimi. L’evasione ? Recuperati 300 mila euro e sbloccate altre 99 utenze

Lipari- Che fine hanno fatto le opere di potenziamento delle reti idriche grazie ai fondi dell’emergenza concessi dall’ex commissario Pelaggi ? Lo ha chiesto pubblicamente il movimento Art.1. Essendo, l’elenco delle opere, di notevole importanza, noi del Giornale di Lipari, lo abbiamo chiesto al vicesindaco Gaetano Orto. ” Dopo Pelaggi- ha dichiarato- l’iter è passato alla Regione, e proprio per questo si è perso tempo. Ma abbiamo redatto le perizie , anche con l’aiuto del consigliere Russo. Perizie che, dopo che la Regione ha incaricato l’ing. Vitellaro, sono diventati progetti, definiti da poco e in corso di invio al Rup per i cottimi. Per cui – si chiede Orto, a sua volta- quale spot ?”

Ed a proposito dei controlli utenza per utenza con i Vigili urbani: ” questo rientra nel mio modo di fare. Ricorderete i controlli sulla tassa di sbarco e ora partirò per Palermo per mettere le cose in chiaro con la Regione per quanto riguarda il dissalatore, altrimenti ci inviino le navi”. Infine per quanto riguarda l’evasione sull’idrico: ” quelli di Art.1 , con tutto il rispetto sono disinformati. Abbiamo dato la possibilità di rateizzare agli utenti sul pregresso 2008/2009 e recuperato circa 300 mila euro; inoltre abbiamo fatto una verifica sulle utenze bloccate e abbiamo accertato la posizione di novantanove di esse che riceveranno nuovamente le bollette”.