Punto nascita, Giorgianni: Assessorato si opponga alla chiusura se crede nella deroga richiesta

Lipari- Punto nascita dopo la riunione della Commissione servizi sociali e sanitari all’Ars. Per il sindaco Marco Giorgianni, alla luce di quanto accaduto ieri e partendo dal fatto che sull’argomento non ci possono essere strumentalizzazioni e speculazioni politiche, è necessario che l’Assessorato regionale faccia chiarezza sui propri intendimenti. ” Nel momento in cui- spiega Giorgianni- richiede una deroga per Lipari e altri posti non ottenendola deve chiarire la propria posizione. O ci crede e difende i territori, come Lipari che merita la deroga più di qualsiasi altra realtà , oppure se non è possibile partorire in sicurezza in base ai parametri che tutti conosciamo e come ci hanno spiegato ieri i tecnici queste deroghe non devono essere concesse a nessuno perché è responsabilità dell’Assessorato garantire la sicurezza ovunque.

Inoltre – ha continuato il Sindaco- se l’assessorato crede nella deroga che aveva richiesto per ben due volte , ottenendo risposte negative, deve controbattere opponendosi con un ricorso e non appiattendosi . Se non ci credeva non doveva nemmeno chiederla. La Commissione all’Ars- ha concluso il Sindaco – si è resa conto degli argomenti portati al tavolo della discussione dal Comune di Lipari e ha chiesto all’Assessorato e all’Asp di Messina di proporre una soluzione , un progetto pilota . Ora- ha puntualizzato il primo cittadino- l’Assessorato è in forte contraddizione e deve dimostrare, a questo punto, se ha interesse ad investire qualunque cifra per mettere in sicurezza un percorso nascite alle Eolie e difendere la richiesta di deroga fino alle estreme conseguenze. Se non ci crede deve spiegare perché per altri territori sono state fatte delle eccezioni . Capisco le difficoltà della continuità amministrativa ma non si possono usare due pesi e due misure”.